Politica

Test medicina, Todini (Pdl): "Abbiamo fatto quanto era nelle nostre possibilità"

Il consigliere Pdl di Roma Capitale, Ludovico Todini, in merito ai disagi per il test universitario di medicina afferma che la sinistra "è stata in grado solo di attaccare il sindaco"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

"Leggendo i comunicati odierni, la sinistra dimostra di avere come unica linea comune quella dell'attacco a questa amministrazione. Di fronte ai disagi dovuti all'arrivo a Roma di oltre 8.000 studenti per affrontare i test universitari, l'opposizione è stata in grado soltanto di attaccare il sindaco, senza avanzare la benché minima proposta. Anche perché il problema degli ingorghi a causa dei concorsi che si svolgono all'Ergife, in zona Aurelia, esiste dai tempi di Veltroni e Rutelli. Perciò, sarebbe opportuno valutare con serietà alcuni aspetti". Lo dichiara il consigliere Pdl di Roma Capitale, Ludovico Todini. "Come amministrazione abbiamo fatto quanto nelle nostre possibilità - aggiunge - una task force di 40 agenti della Polizia di Roma Capitale; inoltre l'agenzia per la mobilità ha previsto un potenziamento della linea bus 246 e tutte le strutture della mobilità sono state allertate. Risulta però oggettivamente difficile evitare la minima criticità quando così tante persone si riversano in un quadrante della città, in un'arteria già molto trafficata. Perciò, siamo pronti a lavorare per proposte valide per andare oltre queste problematiche, ma ci aspetteremo decisamente un contributo più significativo da chi si autoproclama ad unica alternativa di governo per la città".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Test medicina, Todini (Pdl): "Abbiamo fatto quanto era nelle nostre possibilità"

RomaToday è in caricamento