Giovedì, 17 Giugno 2021
Politica

Strisce blu, è ufficiale: via libera agli aumenti e stop alle agevolazioni

Il Consiglio comunale ha approvato la delibera propedeutica al bilancio. Rincari da 1 a 1,50 in centro e del 50% nelle altre zone. Via anche il giornaliero da 4 euro per 8 ore e da 70 euro per il mese intero

Dopo gli annunci, l'approvazione in giunta e le polemiche ora è definitivo. La tariffa delle strisce blu a pagamento aumenterà da 1 euro a 1,50 in tutte le aree tariffate all'interno e all'esterno delle ztl, per un ritocco all'insù pari al 50%. Spariscono anche le tariffe 'agevolate' giornaliere e mensili, 4 euro per 8 ore il primo, 70 euro mensili il secondo.

L'assemblea capitolina ha infatti approvato con 28 voti favorevoli e 9 contrari la delibera 58/2014, la quindicesima delle 17 propedeutiche collegate al bilancio di previsione 2014 del Comune, dando il via libera alle nuove misure sulla sosta tariffata. La finalità è la disincentivazione del traffico privato  in favore del trasporto pubblico ma il primo effetto sarà causare scontento tra quelle migliaia di automobilisti che ogni giorno si spostano in auto. Come calcolato e denunciato dall'Adoc infatti per un lavoratore autodipendente i rincari saranno di 194 euro al mese.

Oltre agli aumenti, i parcometri saranno tarati su un tempo minimo corrispondente al pagamento di 0,20 euro, che consentirà per tutti una sosta a tariffata agevolata (di quasi il 50%) di 15 minuti. E' prevista poi, come in passato, la gratuità della sosta per le autovetture a trazione elettrica o ibrida, per i ciclomotori e motocicli a due e tre ruote all'interno degli stalli tariffati, e per tutti nei parcheggi in prossimità di strutture ospedaliere, con limite temporale di sosta continuativa di tre ore.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strisce blu, è ufficiale: via libera agli aumenti e stop alle agevolazioni

RomaToday è in caricamento