Martedì, 23 Luglio 2024
Politica

Ater Roma, per la guida spunta il nome del prof "rampelliano"

Ancora non è chiusa la partita per le nomine nell'azienda territoriale che gestisce 48mila alloggi nell'area metropolitana. Bruognolo resta in provincia, l'ex membro del cda Bafundi possibile subcommissario

C'è un architetto della Sapienza in pole position per ricoprire il ruolo di commissario dell'Ater di Roma, al posto dell'avvocato Eriprando Guerritore. Si tratta del professor Orazio Campo, docente del dipartimento di Pianificazione, Design e Tecnologia dell'architettura. 

L'ora delle nomine in Ater Roma

Da quando la guida della Regione Lazio ha cambiato colore, passando in mano a Fratelli d'Italia e all'ex presidente della Croce Rossa Italiana Francesco Rocca, sono anche iniziati i ragionamenti sulle nomine nelle Ater di tutta la regione. Per quanto riguarda l'area romana, un avvicendamento già c'è stato, con il leghista Tony Bruognolo che è stato nominato commissario dell'azienda territoriale della provincia capitolina. La partita più delicata, però, è quella di Roma. 

L'architetto al posto dell'avvocato: chi è Orazio Campo

Dal giugno 2019 il ruolo di commissario a lungotevere Tor di Nona 1 c'è un avvocato, Eriprando Guerritore. Il suo mandato è agli sgoccioli e per sostituirlo la destra ragiona su diversi nomi. Quello che, in base alle ultime indiscrezioni raccolte, è attualmente in pole position è Orazio Campo. Prof di architettura a Valle Giulia, dove ha sede il suo dipartimento d'appartenenza, è considerato - così dicono da ambienti di FdI - vicinissimo al vicepresidente della Camera Fabio Rampelli. Anch'egli laureato in architettura e attivo nella professione fino al decollo della carriera politica. Campo è stato assessore all'urbanistica di Latina ai tempi del sindaco Pdl e poi FdI Giovanni Di Giorgi e poi responsabile dell'ufficio tecnico del Comune di Cave, dove si candidò sindaco nel 2014 con la lista "ViviAmo Cave" ottenendo 1.815 voti pari al 28% e 2 seggi in consiglio.

Out Granata, Bafundi possibile subcommissario

Fino all'inizio di maggio il "toto nomine" faceva pendere l'ago verso Ulderico Granata e Gianfranco Bafundi, rispettivamente ex vicepresidente e membro del cda di Ater Roma sciolto a novembre 2022. Il primo considerato vicino a Giorgia Meloni, il secondo al deputato Luciano Ciocchetti e all'assessore regionale al sociale Massimiliano Maselli. Granata, ad oggi, sembra defilarsi nelle preferenze della destra romana, mentre Bafundi potrebbe restare in gioco come sub-commissario. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ater Roma, per la guida spunta il nome del prof "rampelliano"
RomaToday è in caricamento