Politica

Ater, Pedica (Idv): "Inopportuna nomina alla vicepresidenza di De Bosi"

Il senatore Idv, Stefano Pedica, annuncia un'interrogazione parlamentare sulla nomina di De Bosi

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

“La nomina di Mauro De Bosi alla vicepresidenza dell’Ater di Roma è quanto mai inopportuna. Oltre a pesare sui bilanci di un ente in crisi con uno stipendio di 4mila euro lordi al mese (il doppio degli altri consiglieri di amministrazione), De Bosi infatti svolge l’attività di immobiliarista”. E’ quanto afferma, in una nota, il senatore dell’Idv Stefano Pedica, che spiega: “L'agenzia immobiliare dove De Bosi figura come consulente tecnico e immobiliare si trova nel quartiere Prati ed ha anche un sito internet. Dopo aver denunciato il diffuso malcostume legato alla compravendita delle case popolari, presenterò un’interrogazione parlamentare sulla nomina di De Bosi - precisa Pedica - . Mi chiedo infatti che senso abbia nominare vicepresidente un noto immobiliarista quando si continua a parlare di trasparenza e rigore. Non credo affatto che questa nomina possa dare lustro all’immagine dell’Ater. La presidente Polverini quindi spieghi quali sono stati i criteri adottati per la scelta di De Bosi. Voglio solo ricordare che un proverbio dice: ‘a pensar male spesso si indovina’”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ater, Pedica (Idv): "Inopportuna nomina alla vicepresidenza di De Bosi"

RomaToday è in caricamento