Monte Stallonara, Ater compra 95 case: affitto 'sociale' a famiglie truffate nel 2004

Si tratta dei soci delle cooperative fallite a causa della truffa per cui finì in carcere l'imprenditore Francesco Emilio Falco. Appartamenti affitatti a canone concordato

Dieci anni fa, nel 2004, la truffa che causò il fallimento delle cooperative Vega e Veronese che portò in carcere l’imprenditore Francesco Emilio Falco. Oggi l'acquisto da parte dell'Ater del comune di Roma, l'Azienda territoriale per l'edilizia residenziale, di 95 case destinate alle famiglie 'truffate'. A darne notizia la stessa Ater.

Dopo il fallimento della cooperativa che coinvolse centinaia di soci che, pur avendo versato i soldi, non videro realizzate le proprie abitazioni, “sia il Comune che la Regione hanno cercato di trovare una soluzione a queste persone che avevano ancora bisogno di una casa” spiega a Romatoday il commissario di Ater Daniel Modigliani. “Il Comune mise a disposizione delle cooperative Vega e Veronesi delle aree per la realizzazione di 95 appartamenti (circa due terzi del totale) nel Piano di Zona a Monte Stallonara facilitando quindi l'accesso alle aree” spiega. “Mentre dalla Regione è arrivato prima un sostegno finanziario a fondo perduto per realizzare i servizi di base, poi finanziamenti a tasso agevolato a condizione che gli alloggi diventassero di proprietà di Ater che ha di fatto anticipato i soldi per la loro realizzazione”. Gli alloggi sono stati “affittati ai cosiddetti 'truffati Falco' a canoni calmierati, circa 450 euro al mese con patto di futura vendita a 25 anni”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si legge inoltre in una nota di Modigliani e Claudio Rosi, Direttore generale dell'ente: “Con questo atto, oltre a riportare serenità alle famiglie truffate concludendo un’azione concordata e finanziata dalla Regione Lazio, facendoci carico dei loro problemi, avviamo la nostra Azienda verso la nuova missione di housing sociale che si rivolge alle famiglie e alle giovani coppie che non hanno i requisiti necessari ad accedere alle case popolari”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Centro commerciale Maximo, c'è la data di apertura. Primark e non solo: ecco le news sui negozi presenti

  • Si spegne l’Auchan di Porta di Roma: lo spettro dell’esubero su 250 lavoratori

  • Gioca due euro e ne vince 500mila per comprare una casa

  • Coronavirus, a Roma città 131 nuovi casi. 181 in tutto il Lazio

  • Apre il centro commerciale Maximo, mancano le opere per il quartiere. Le spiegazioni dell'azienda

  • Omicidio a Marconi: colpito da una coltellata, morto 43enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento