Politica

Atac, Pedica (Idv): "Alemanno e Polverini si dimettano"

Il senatore Idv Stefano Pedica, afferma che la "protesta dei lavoratori Atac dovrebbe mettere in imbarazzo il sindaco Alemanno"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

“La protesta dei lavoratori Atac dovrebbe mettere in imbarazzo il sindaco Alemanno, fino a spingerlo ad una seria autocritica circa il suo mandato”. È quanto afferma in una nota il senatore dell'Italia dei Valori Stefano Pedica. “Il paradosso vede dei lavoratori in lotta che difendono il proprio posto di lavoro, là dove solo poco tempo è esploso il triste fenomeno chiamato parentopoli, partito proprio da Atac - continua Pedica".

"L'azienda adesso è ancora sull'orlo del fallimento, mentre il Pdl laziale è spaccato, senza una linea politica condivisa. Le parentopoli, le correnti di partito, insite nella coalizione del centrodestra, non le possono pagare i lavoratori, come non le possono pagare i cittadini. Provocatoriamente – dice Pedica - sarebbe da chiedere una tassa di scopo a tutti quelli che Atac l'hanno lasciata a ruote sgonfie, a chi l'ha saccheggiata a chi c'ha messo i parenti, gli amici, i collaboratori, a chi è andato avanti a botte di rimborsi e stipendi da capogiro. La vicenda di Atac mette ancora una volta in luce l'inadeguatezza di chi ci governa: dal sindaco Alemanno, incapace di attuare un piano industriale ed una presidente della Regione che non rispetta gli impegni presi sui trasferimenti delle risorse. Come Idv difenderemo il trasporto pubblico ed i posti di lavoro, ma soprattutto non ci stancheremo mai di chiedere le dimissioni sia del sindaco che della presidente della Regione Lazio, queste amministrazioni sono una vergogna pagata a caro prezzo da tutti i cittadini”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Atac, Pedica (Idv): "Alemanno e Polverini si dimettano"

RomaToday è in caricamento