Politica

Atac, cambio ai vertici: il Campidoglio ufficializza la nomina del neo presidente Giovanni Mottura

E' un esperto in diritto penale ed in amministrazione giudiziaria il nuovo presidente ed amministratore delegato di Atac. Mottura: "Daremo a Roma il servizio di trasporto pubblico che merita"

L’ordinanza è stata firmata. La Sindaca ha ufficializzato la nomina del nuovo presidente ed amministratore delegato di Atac. Com'era trapelato nel corso degli ultimi due giorni sarà Giovanni Mottura ad assolvere all’incarico. Sostiuirà il dimissionario Paolo Simioni che ha guidato l’azienda durante le delicate fasi del concordato preventivo.

Il passaggio di testimone

Raggi, nel ringraziare il precedente numero uno 1 di Atac, divenuto l'amministratore delegato di Enav, ha ricordato quelle che sono le sfide che attendono il nuovo presidente.  “A Mottura il compito di completare il piano di rilancio di una delle aziende di trasporto pubblico più grandi d’Europa e di proseguire nel percorso tracciato. Atac – ha sottolineato Virginia Raggi – deve rimanere un’azienda pubblica, sana, rinnovata, in grado di offrire ai cittadini un servizio di trasporto efficiente”.

Il curriculum

Esperto in diritto penale dell’economia ed in amministrazione giudiziaria di patrimoni in sequestro, Mottura ha lavorato per anni per la Società di Revisione e Certificazione Price Waterhouse e dal 2019 è è liquidatore di Roma Metropolitane S.r.l., società partecipata “in house” di Roma Capitale. Un curriculum in linea, quindi, con l'obiettivo di un'azienda che resta alle prese con il concordato preventivo.

“Guardo a questo nuovo impegno in Atac con la stessa visione con la quale ho impostato la gestione di Roma Metropolitane, ispirata al rispetto degli indirizzi del socio e all’interesse primario dell’azienda e dei cittadini. Oggi – ha dichiarato il neopresidente dell’azienda di trasporti pubblici della Capitale - Oggi abbiamo un unico obiettivo: dare alla città di Roma il servizio di trasporto pubblico che merita”. 

Le conseguenze del Covid

Non sarà semplice l'eredità raccolta da Giovanni Mottura. Sull'azienda, impegnata sul fronte del risanamento, pesano i mancati incassi degli ultimi mesi. A causa  delle limitazioni imposte per contenere il nuovo Coronavirus l'Atac ha infatti drasticamente ridotto il guadagni derivanti dalla bigliettazione. Durante i mesi del lockdown sono stati pressocchè azzerati. Un problema di cui dovrà farsi carico il nuovo titolare del servizio di trasporti pubblici capitolini.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Atac, cambio ai vertici: il Campidoglio ufficializza la nomina del neo presidente Giovanni Mottura

RomaToday è in caricamento