Martedì, 15 Giugno 2021
Politica

Atac, concordato a rischio. L'Anac boccia la proroga: "Seri dubbi su legittimità"

Dall'Autorità Anticorruzione "gravi perplessità" sulla proroga del contratto, uno dei capisaldi della procedura adottata dal Campidoglio: serviva gara pubblica

Concordato dell'Atac a rischio: l'Autorità Anticorruzione, guidata da Raffaele Cantone, "boccia" la proroga del contratto fino al 2021 concessa dal Campidoglio all'azienda dei trasporti. 

L'Anac boccia la proroga: a rischio concordato Atac

Una vera e propria tegola per la giunta della Sindaca Raggi con la proroga del contratto a rappresentare uno dei capisaldi della procedura che l'Amministrazione ha intrapreso per salvare Atac, divorata dal debito da 1,3 miliardi di euro. 

A rivelare il documento dell'Anac è Il Messaggero. Nelle 24 pagine, che rischiano di sbarrare la strada verso il concordato, l'Autorità Anticorruzione esprime "gravi perplessità" e "seri dubbi sulla legittimità della proroga": la stessa già impugnata dall'Antitrust che, rilevando un "eccesso di potere", l'aveva giudicata "estranea al perseguimento dell’interesse pubblico generale". 

Nessuna gara per affidare il servizio di trasporto pubblico

Una proroga, secondo Anac, da poter essere accordata solo "nelle more dell’espletamento di una gara": il tutto senza rischi per il trasporto pubblico romano che - come spiegato anche dal Tribunale civile - sarebbe stato comunque garantito fino al subentro del nuovo soggetto aggiudicatario. Non consentito infatti il blocco dei servizi pubblici essenziali. 

Invece dal Campidoglio, evidenzia l’Anticorruzione, nessun segnale sull'attività istruttoria "riconducibile all’avvio" di una gara nonostante il tempo, 2019 l'anno di scadenza dell'attuale affidamento, risulterebbe "del tutto sufficiente a porre in essere quanto richiesto" dalle norme Ue.

Atac, "seri dubbi" su legittimità proroga

Dunque proroga non legittima che avrebbe impedito di mettere in piedi un regolare bando per l'affidamento del servizio, come previsto dalle disposizioni.

"L'intero sistema delineato dall'azienda e dal socio unico, il Comune di Roma, poggia su circostanze eccezionali o emergenziali non ancora verificate" - da qui le  "gravi perplessità" dell'Autorità che rischiano di far naufragare il concordato. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Atac, concordato a rischio. L'Anac boccia la proroga: "Seri dubbi su legittimità"

RomaToday è in caricamento