Atac a rischio, Meleo corregge il tiro: "Non c'è nessun rischio paralisi"

"Se il concordato di Atac non dovesse andare a buon fine e dovesse tramutarsi in un fallimento aziendale o in una amministrazione straordinaria, già dal 27 gennaio ci sarebbe il rischio di blocco del servizio". Dopo il risalto mediatico avuto dalle parole pronunciate da Linda Meleo questa mattina nel corso di una commissione capitolina congiunta Mobilità-Bilancio sul tema del prolungamento del contratto di servizio ad Atac, l'assessora ha raddrizzato il tiro. 

Lo ha fatto con questo video, pubblicato sulla sua pagina Facebook. 

"A Roma non c’è nessun rischio paralisi del servizio di trasporto pubblico. Alcune mie dichiarazioni sono state mal interpretate. Proverò a essere più chiara. Il servizio sarà assolutamente garantito. Questa Amministrazione ha un piano strutturato da portare avanti e un cronoprogramma definito. Non ci siamo mai tirati indietro davanti alle sfide e non lo faremo di sicuro oggi.

La delibera di proroga del contratto di servizio, che è stata illustrata oggi in Commissione Mobilità, era ed è condizione imprescindibile al piano di concordato. La proroga serve a sostenere il piano industriale ideato per far ripartire Atac. Senza questo orizzonte temporale sarebbe venuta meno l’ipotesi di ripristino degli equilibri economico-finanziari e non sarebbe stato possibile un serio piano di investimento. La proroga fino al 2021 consente di pensare al bene dell’azienda, in concreto a investimenti per una nuova flotta, all’efficientamento del servizio.

Il concordato preventivo era ed è l’unica scelta possibile per poter risanare l’azienda, l’unica alternativa. Questa amministrazione ha avuto il coraggio di sceglierla e non si è tirata indietro, come hanno fatto altri prima di noi.

Atac in questi 4 anni diventerà competitiva sul mercato. Crediamo fermamente che questo percorso di risanamento sia possibile e crediamo nella buona riuscita del piano. Tutti i nostri atti vanno in questa direzione. L’obiettivo rimane lo stesso: azienda pubblica e risanamento del servizio per i cittadini. Lo dobbiamo ai romani e ai lavoratori. Vinceremo questa sfida".

Si parla di

Video popolari

Atac a rischio, Meleo corregge il tiro: "Non c'è nessun rischio paralisi"

RomaToday è in caricamento