menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto Ansa

Foto Ansa

Covid, Atac si appoggia ai privati: affidate 10 linee. 500 corse in più serviranno le tratte più affollate 

Aggiudicato il bando di gara. L'affidamento consentirà ad Atac di incrementare le linee centrali maggiormente frequentate, ritenute più critiche per il rispetto del distanziamento sociale

Dieci linee normalmente servite da Atac verranno affidate a privati. È stato infatti aggiudicato il bando per incrementare il Tpl in vista della ripartenza della scuola il 7 gennaio, quando l'obiettivo sarà scongiurare in ogni modo le resse sui mezzi. Dopo aver individuato un bacino di 40 operatori che hanno messo a disposizione fino a mille pullman, la gara suddivisa in due lotti è stata vinta da Cialone Tour e Angelino Srl, ai quali verranno subaffidate complessivamente 10 linee a minor frequentazione.

In particolare, il primo lotto riguarda le linee 061, 071, 435, 443 e 654 e vedrà impegnate 17 vetture nell'ora di punta. Il secondo lotto comprende le linee 500, 551, 021, 043 e 319 e prevede l'utilizzo di 20 vetture. Il subaffidamento sarà operativo a partire dal prossimo lunedì 14 dicembre, e durerà fino al 14 febbraio 2021. Verrà svolto con vetture urbane e interurbane che consentono una maggior capienza a bordo rispetto a quelle Gran Turismo, utilizzate finora per coprire alcune tratte di periferia, sempre per rispondere alle esigenze di distanziamento a bordo. 

Il subaffidamento consentirà ad Atac di incrementare ulteriormente le linee centrali maggiormente frequentate, ritenute più critiche per il rispetto del distanziamento sociale, con circa 500 corse ogni giorno, che si aggiungono alle 600 già implementate nelle scorse settimane.

Il bando era atteso da settimane. Reso possibile da un finanziamento di un milione di euro stanziati dalla Regione Lazio, è al centro della strategia (ancora in fase di sviluppo) per far fronte alle nuove necessità legate al Tpl a partire da gennaio. Insieme a un altro bando regionale di Astral, si punta sui privati per rafforzare la rete dei trasporti di superficie, in vista del rientro in classe degli alunni delle scuole di II grado.

E proprio sul tema scuola si è tenuto ieri un primo vertice in Prefettura, alla presenza di Comune, Regione e aziende del trasporto pubblico locale, per una prima disamina di quelli che saranno i nuovi flussi su bus e metro. Per quanto riguarda strettamente il rientro a scuola, si valutano orari sfalsati per l'ingresso. Sembrano invece esclusi i doppi turni con rientro pomeridiano. Prossimo appuntamento (virtuale) per definire concretamente il piano operativo mercoledì 16 dicembre. 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Roma usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
De Magna e beve

Dove mangiare i 5 supplì più buoni di Roma, rigorosamente "al telefono"

Attualità

Coronavirus, a Roma 534 casi. Sono 1243 i nuovi contagi nella regione Lazio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento