Martedì, 19 Ottobre 2021
Politica

Atac: in aumento congedi e 104, assenze per malattia stabili al 5%

L'azienda dei trasporti: "L'assenteismo tocca quota 14,2% nel periodo estivo, quando con le scuole chiuse aumentano i permessi parentali"

Sono rimasti stabili intorno al 5% i tassi di assenza per malattia rilevati da Atac nel terzo trimestre 2018. Si è registrato invece un lieve aumento delle assenze collegate alla fruizione di congedi parentali e legge 104 che complessivamente hanno determinato quasi il 6% delle assenze rilevate nel periodo.

In concomitanza con le chiusure scolastiche, infatti, si registrano storicamente i tassi più elevati di assenze per congedi parentali e permessi ex legge 104. A comunicarlo è Atac che sottolinea come il dato riferito alle due voci sia "coerente rispetto a quanto rilevato nello stesso periodo del 2017".  

Poco mosse anche le altre voci che compongono il dato complessivo delle assenze, pari al 14,2%. "Senza la crescita di 1,8 punti registrata a causa dell'aumentato ricorso a congedi parentali e permessi ex legge 104 il tasso globale sarebbe rimasto sostanzialmente immutato rispetto al secondo trimestre 2018", sottolinea l'azienda dei trasporti romani. 

Atac, si legge in una notta, ricorda anche l'impegno "per incontrare le esigenze dei propri dipendenti in termini di conciliazione casa-lavoro, studiando sistemi di welfare che possano supportare le famiglie nel periodo estivo, contrastando altresì, con tutti gli strumenti a disposizione, eventuali utilizzi impropri degli istituti previsti dalla legge a tutela della famiglia e della salute".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Atac: in aumento congedi e 104, assenze per malattia stabili al 5%

RomaToday è in caricamento