Mercoledì, 28 Luglio 2021
Politica

Doppio addio in Acea e Atac: Donnarumma alla guida di Terna, Simioni di Enav. Ora è caccia ai successori

Le due partecipate restano senza vertici. Per il post Simioni in Atac si fa il nome del direttore al Personale Cristiano Ceresatto

Paolo Simioni (Atac)

Doppio addio tra i vertici capitolini delle partecipate. Lasciano Paolo Simioni, presidente di Atac, e Stefano Donnarumma, guida di Acea. Il primo prenderà le redini di Enav, la controllata dal Ministero dell'economia che gestisce il traffico aereo civile, il secondo di Terna, gestore delle reti per la trasmissione dell'energia elettrica. Entrambi rientrano nel pacchetto di 40 nomine per nuovi posti negli enti pubblici varato in queste ore dal Governo nazionale. 

Due posti importanti lasciati vuoti e ora subito, al più presto, da rimpiazzare. Specie per Atac, la partecipata del trasporto pubblico alle prese non solo con la riorganizzazione del lavoro interno e del servizio, con l'emergenza coronavirus in corso, ma anche con i problemi di cassa e i paletti posti dal concordato preventivo, da rispettare per scongiurare il fallimento.  

Il post Simioni in Atac

Chi saranno i sostituti? Proprio per la partecipata di via Prenestina due sono i nomi che circolano in Campidoglio. Il primo è quello di Cristiano Ceresatto. Direttore del Personale e nei fatti il numero due dell'azienda, ha avuto un ruolo particolarmente attivo proprio in questa fase di emergenza. Seconda alternativa: una promozione a direttore generale per Giovanni Alberto Campisano, capo staff e segreteria dell'assessore alla mobilità Pietro Calabrese. Nei prossimi giorni la scelta definitiva. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Doppio addio in Acea e Atac: Donnarumma alla guida di Terna, Simioni di Enav. Ora è caccia ai successori

RomaToday è in caricamento