menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Assunzioni M5s in Campidoglio, la Lega porta il caso alla Corte dei Conti

Il consigliere Bordoni chiede verifica su 14 assunzioni per possibile danno erariale

Una situazione a dir poco surreale, che vede il nominificio Raggi ancora in piena attività a pochi mesi dal voto, con possibili danni erariali." Davide Bordoni, consigliere capitolino della Lega, l'aveva promesso ed è passato ai fatti presentando un esposto alla Corte dei Conti in merito al caso delle ultime assunzioni M5s in Campidoglio. L'esposto alla Corte dei Conti chiede  la verifica di 14 assunzioni.


Le dimissioni di Silvia Di Manno del 22 marzo dal suo incarico in Campidoglio non sono evidentemente bastate alla Lega che ha intenzione di approfondire la questione: “Non bastano le dimissioni spontanee di Di Manno non bastano, troppi precedenti e casi simili, vogliamo vederci chiaro a partire da Livorno, da quell’idea di trapiantare gran parte della Giunta Nogarin alla corte di Virginia Raggi, un’operazione riuscita a partire proprio dall’ex sindaco livornese. Almeno quattordici assunzioni da verificare sulla possibilità di un danno erariale. Sia chiaro: è giusto avere dei collaboratori e pagarli in maniera proporzionata alle loro competenze ma il tutto deve avvenire nel rispetto della legge e su questa vicenda, come Lega, abbiamo presentando un esposto alla Corte dei Conti, dato il rischio di assunzioni elettorali e non per fini istituzionali.- conclude Bordoni- Doveva essere il governo del cambiamento attraverso il quale avevano promesso ai romani un cambio di passo rispetto alla vecchia politica, oggi ci ritroviamo con un sistema che sembrerebbe premiare gli amici degli amici, penalizzando competenze e professionalità, a discapito dei cittadini.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento