menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di archivio

Immagine di archivio

Ama, c'è il via libera del Campidoglio: in arrivo 338 nuove assunzioni

La giunta capitolina ha approvato il piano di assunzioni di Ama: in arrivo circa 340 operatori

L’azienda Ama avrà un incremento del proprio organico di circa 340 unità. Il via libera è arrivato dalla giunta capitolina che ha approvato il nuovo piano di assunzioni. “E’ il primo passo per il concreto rilancio della più grande azienda di gestione dei rifiuti e dei servizi ambientali d'Italia, il tutto all’interno di un processo di rilancio previsto con il Piano di Risanamento richiesto da Roma Capitale con la Delibera 106 del 9 giugno 2020” ha detto Stefano Zaghis, amministratore unico di Ama.  

In organico entreranno 325 operatori ecologici, addetti alla raccolta, 40 meccanici, 15 del reparto "servizi cimiteriali", fino a un totale di 405 nuove unità, fondamentali per andare a rinforzare le risorse disponibili oggi, troppo spesso insufficienti a coprire in modo efficiente ed efficace i servizi ai cittadini. Del resto tra il 2015 e il 2019 sono uscite sulla base del normale turn over 766 persone e, come più volte ha spiegato l'azienda, non è stato possibile rimpiazzarli. 

Negli accordi con i sindacati, Roma Capitale e Ama hanno ribadito l’utilizzo di un criterio preferenziale nella procedura concorsuale per chi ha acquisito competenze ed esperienze specifiche nei servizi di igiene urbana o per chi ha già lavorato per le aziende di Roma Capitale. Questo dovrebbe consentire di assorbire il maggior numero possibile di lavoratori attualmente impegnati negli appalti per la raccolta dei rifiuti, in particolare nel servizio rivolto alle utenze non domestiche.

“Dopo oltre 7 anni di blocco del turn over, che ha comportato un saldo negativo di  oltre 700 unità tra i lavoratori e il progressivo invecchiamento del corpo addetti ai servizi, potranno per la prima volta essere almeno in parte reintegrate maestranze utili per ridare slancio alle attività territoriali e così arriveranno operatori ecologici, meccanici e operatori per gli impianti di trattamento in più a presidio dei servizi di igiene urbana, a beneficio di tutti gli utenti e dei cittadini romani; inoltre saranno assunti anche operatori cimiteriali per migliorare i servizi funebri” ha concluso Zaghis. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • De Magna e beve

    La vera storia della carbonara: origini e curiosità

  • De Magna e beve

    Carbonara: 7 errori comuni da non fare mai

  • Attualità

    La bufala del vaccino su chiamata a Roma

  • Cultura

    La Roma di Stefania Orlando

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento