Mercoledì, 4 Agosto 2021
Politica

Nasce l'associazione Cucchi onlus: "Un immenso abbraccio a chi si è stretto intorno a noi"

Sabato sera la presentazione alla Città dell'Altra Economia a Testaccio. Sul palco accanto alla sorella Ilaria e all'avvocato Fabio Anselmo, tante personalità dello spettacolo e del giornalismo

Ilaria Cucchi e Fabio Anselmo (foto Ansa)

Nasce a Roma l'associazione Stefano Cucchi onlus. Sabato sera la presentazione del logo alla Città dell'Altra Economia. Centinaia di persone hanno preso parte all'iniziativa, arrivata a pochi giorni dalla notizia del rinvio a giudizio dei carabinieri indagati per omicidio. La onlus appena nata si batterà "per difendere gli ultimi, per l’introduzione del reato di tortura, per dare voce a tutti gli altri Stefano, in una società come la nostra, abituata a girarsi dall’altra parte" ha spiegato la sorella del geometra morto al Pertini nel 2009. 

Sul palco della sala, gremita per l'occasione, accanto a Ilaria Cucchi e all’avvocato, Fabio Anselmo, hanno preso la parola il direttore dell’Huffington Post, Lucia Annunziata, Riccardo Iacona, il magistrato Enrico Zucca, il garante dei detenuti del Lazio, Stefano Anastasia e poi rappresentanti di altri comitati di familiari come quelli della strage di Viareggio. Intervenuto per il Campidoglio, l’assessore al Bilancio, Andrea Mazzillo. Applauditi i genitori di Stefano Cucchi presenti in sala, Rita e Giovanni. L’associazione (associazionestefanocucchi@gmail.com) ha raccolto in poche ore centinaia di tesserati.

Grande l'emozione per la sorella Ilaria, che ringrazia tutti i presenti il giorno dopo con un lungo post su Facebook. "Quanta gente! Quante persone erano con noi ieri, per tante ore. Gli spazi non bastavano. Ragazzi, famiglie con i loro figli. Molti addirittura con neonati in carrozzina. Tutti in piedi, stipati con i loro volti accesi di emozione, del senso di esserci, dell'entusiasmo di sentirsi parte di noi. Persone normali di ogni estrazione sociale, con la loro voglia di fare qualcosa per un futuro migliore. La loro sete di umanità. Non parlo ora delle personalità dello spettacolo e del giornalismo che, numerose, hanno voluto esserci. A loro andrà poi il mio ringraziamento per il loro prezioso contributo. Ma parlo della gente comune che si è stretta a noi in un grande immenso abbraccio, che vuole essere con noi ed aiutarci a ritrovare l'umanità nel nostro paese. Sono rimasti ore ed ore, moltissimi in piedi stretti stretti l'uno all'altro, ad ascoltarci, ad applaudire, a commuoversi insieme a noi".
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nasce l'associazione Cucchi onlus: "Un immenso abbraccio a chi si è stretto intorno a noi"

RomaToday è in caricamento