Il cinema America diventa 'Piccolo': da un forno a fianco vigilerà sulla struttura sgomberata

Lo spazio, proprio a fianco dell'edificio di via Natale del Grande, è stato concesso in comodato d'uso gratuito da un residente di Trastevere. A gestirlo una nuova associazione: "Attenti ai vincoli ministeriali"

Il nuovo spazio di via Natale del Grande con gli ex occupanti (foto Facebook Cinema America Occupato)

“Arrendetevi siete circondati!”. Non mollano la preda gli ex occupanti del cinema America. Da ieri, a pochi giorni dallo sgombero, si sono trasferiti proprio al civico a fianco dell'ex sala cinematografica, dal numero 6 al numero 7 di via Natale del Grande. Un vecchio forno, non occupato, ma concesso “in comodato d'uso gratuito” da alcuni residenti di Trastevere.“Confiniamo, siamo vicini, attenti osservatori dei vincoli ministeriali, saremo i “Vicini di casa” in stile Belushi ed Aykroyd, insomma vi costringeremo a fuggire dal sequestro insensato del nostro cinema, anzi del cinema di tutti”scrivono in una nota divulgata su Facebook. A prendere in gestione il nuovo spazio “sarà l'associazione 'Piccolo Cinema America' composta da ex occupanti dello stabile, autori ed attori del mondo cinematografico e naturalmente i Trasteverini” spiegano.  

IL NUOVO SPAZIO - “Questo spazio sarà il vostro più grande incubo” scrivono in una nota. “Ma anche uno spazio libero, aperto e partecipato, un osservatorio permanente, realizzeremo dal suo interno ciò che avete ingiustamente sottratto a tutta la cittadinanza: aula studio, sala riunioni, cinema, iniziative e dibattiti ed anche le partite della magica” continua la nota. “Torneremo nelle piazze e sui muri, nelle strade e nelle scuole, negli spazi aperti ed abbandonati di questa città fantasma per proporre un modello di crescita culturale e giovanile in contrapposizione con quello che quotidianamente si vive partendo dai casi del Cinema Etoile, del Palazzo degli Esami ed ora del Cinema Metropolitan con Benetton. La tutela delle destinazioni d’uso dei cinema storici ottenuta con la direttiva ministeriale dei primi di settembre da parte del Ministro Dario Franceschini è una vittoria alla quale non rinunceremo facilmente” rivendicano.

APPELLO - Per ristrutturare il nuovo spazio chiedono solidarietà alla cittadinanza: “Serve materiale edile per il restauro, da vernici a spatole, fino a materiale informatico per allestire la nuova aula studio, materiale per le pulizie e voglia di fare”.

L'APERTURA - Il programma dei prossimi giorni è già tracciato. “Questa settimana purtroppo saremo impegnati nei nostri soliti ed amati lavori di restauro, valorizzeremo anche la funzione del Forno, l'inaugurazione la comunicheremo al più presto, ma vi annunciamo che la prima proiezione sarà “Le ali della libertà” di Frank Darabont” .

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

SABATO IN PIAZZA - Prima però si terrà un evento in piazza. “Sabato 13 torneremo a San Cosimato con la nostra Arena d’autunno che, tempo permettendo, proseguirà fino ai primi di agosto (portatevi la giacca e magari anche la sedia) sarà ospite della prima serata il Presidente dell’associazione “100 Autori” e membro dell’associazione “Piccolo Cinema America” Francesco Bruni, che presenterà alle ore 21.30 il suo “Noi 4 “ assieme a tutto il cast. La proiezione sarà preceduta da una festa di “Ri-Chiusura del Cinema America e Ri-Apertura del Forno” con Sagra della Porchetta di Ariccia e Cucina Romana”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colonna di fumo invade il Raccordo Anulare, chiuso in entrambe le direzioni

  • Elezioni comunali 2021: Federico Lobuono si candida a sindaco di Roma

  • Sciopero 25 settembre: a Roma metro e bus a rischio per 24 ore

  • Sciopero Roma: oggi metro, bus e tram a rischio per 24 ore. Gli orari

  • Coronavirus, a Roma 141 casi: è il dato più alto da inizio pandemia. Nel Lazio 238 contagi. Il bollettino del 22 settembre

  • Coronavirus Roma, studenti positivi a Nuovo Salario e Acilia. Sanificato plesso a Tor de' Schiavi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento