menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Andrea Coia e Lorenza Fruci. Foto dai rispettivi profili facebook

Andrea Coia e Lorenza Fruci. Foto dai rispettivi profili facebook

Rimpasto nella giunta Raggi, ufficiali le nomine: Fruci e Coia nuovi assessori, Calabrese vicesindaco

Lorenza Fruci: "Con profondo senso civico lavorerò all’insegna dell’ascolto e del dialogo. Ringrazio Luca Bergamo per l’importante lavoro svolto"

Rimpasto completato. Dopo aver dato il benservito a Luca Bergamo e Carlo Cafarotti, la sindaca Virginia Raggi ha firmato l'ordinanza di nomina dei loro sostituti. Nessuna sorpresa rispetto alle indiscrezioni degli ultimi giorni: Andrea Coia diventa assessore allo Sviluppo economico, Turismo e Lavoro e Lorenza Fruci assessora alla Crescita culturale. Pietro Calabrese, già assessore alla mobilità, è stato nominato vicesindaco.

Per Coia si tratta nei fatti di una promozione: da presidente della commissione commercio viene promosso assessore e dovrà così lasciare anche lo scranno in aula Giulio Cesare. Al suo posto dovrebbe entrare Anna Fumagalli.

"Do il benvenuto nella Giunta capitolina ad Andrea Coia e Lorenza Fruci. A loro voglio fare il mio in bocca al lupo per quest’incarico così importante per la nostra città. Sono sicura sapranno portare a termine gli obiettivi comuni che abbiamo fissato. Per il bene di Roma e nell’interesse dei cittadini", ha dichiarato la Sindaca di Roma Virginia Raggi.

Prime parola da assessora per Lorenza Fruci: "Con grande senso di responsabilità e infinito amore per la mia città oggi ho accettato l’incarico di Assessora alla Crescita culturale di Roma Capitale, per il quale ringrazio la Sindaca Virginia Raggi per la fiducia dimostrata. Con profondo senso civico lavorerò all’insegna dell’ascolto e del dialogo. Ringrazio Luca Bergamo per l’importante lavoro svolto". Fruci quindi continua: "Sono consapevole dell’onere e dell’onore che il mio ruolo richiede, soprattutto in questo momento storico di grande difficoltà". Un riferimento anche alle critiche degli ultimi giorni sul suo nome: "La cultura è cambiamento e le critiche sulla mia persona che hanno preceduto la mia nomina dimostrano quanto lavoro ci sia ancora da fare per costruire un dibattito basato sullo spirito critico e sul discernimento, per vivere di rispetto ed empatia". 

Sabato sera Andrea Coia, ancora non nominato, aveva lasciato un commento sul suo profilo facebook: "E' il momento di lavorare tutti insieme per far ripartire le attività produttive e ricettive e dare sostegno ai tanti lavoratori impiegati in questi settori. Questa è la priorità sulla quale dobbiamo lavorare con la partecipazione di chi vive la crisi sulla propria pelle da troppo tempo, portando sul tavolo del governo delle istanze efficaci che possano permettere di esercitare nel rispetto della salute e sicurezza e di salvaguardare anche i moltissimi posti di lavoro che dipendono direttamente e indirettamente dal settore.  Voglio ringraziare anche Carlo Cafarotti per il lavoro portato avanti finora al servizio della nostra città".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento