Venerdì, 6 Agosto 2021
Politica

Bilancio, i municipi di centrosinistra alzano la voce

Una riunione evento in cui i minisindaci, accusati da Alemanno di spese fuori controllo, hanno risposto attaccando duramente il primo cittadino

Un evento senza precedenti. I rappresentanti dei Municipi di sinistra hanno invitato Assessori, consiglieri municipali e comunali, cittadini romani e la stampa a partecipare ad un'assemblea pomeridiana, organizzata ieri pomeriggio all'Alpheus, per chiedere chiarezza sulla mancata presentazione del bilancio comunale del 2009. Un inadempimento che impedisce agli addetti ai lavori di procedere, organizzarsi e progettare interventi per l'anno in corso e quello che verrà. A fare gli onori di casa è il presidente dell'XI Municipio Andrea Catarci.

L'assemblea in Via Ostiense è unica nel suo genere perché mai, sino ad ora, i Municipi al completo sono stati chiamati all'ordine, di fronte ad una situazione "grave e inaccettabile" causata dalla mancata presentazione del consuntivo comunale. Unanime il dissenso dei partecipanti all'irresponsabilità e l'incapacità di Alemanno e della sua Giunta, che sta mettendo in ginocchio la città, già sofferente e ora prossima alla paralisi.

ALL'OSCURO DI TUTTO - All'ordine del giorno il fatto che i Municipi sono completamente all'oscuro della manovra di bilancio in corso, né sono stati coinvolti nelle scelte e in una strategia comune. La denigrazione in atto è considerata molto grave e "se non altro per il rispetto di chi ci ha preceduto - interviene durante l'incontro Antonella Giusti, Presidente del Municipio XVII- dobbiamo alzare la guardia e rafforzare l'identità storica che ha accorpato i Municipi ai suoi quartieri".

LO SCARICABARILE - Secondo quanto emerso dall'assemblea, il centro destra capitolino sta cercando di rovesciare sui Municipi il proprio fallimento, definendo "spreconi" e "inutili" quegli enti che, al contrario, la Ragioneria Comunale considera virtuosi avendo una capacità di spesa, legata essenzialmente a servizi di base nel sociale e nella manutenzione urbana, di circa il 90%, a fronte poco più del 40% degli Assessorati Centrali.
"Va detto", prosegue Antonella Giusti - "che in tutti questi anni i Municipi hanno maturato un'identità urbana sempre più accentuata e un consistente spessore storico-istituzionale, così che il progetto del centrodestra di accorparli e di ridurne il numero sembra dettato quasi esclusivamente da ragioni geopolitiche, del tutto estranee alle identità dei territori, alle esigenze del buongoverno e alle questioni di tipo istituzionale".

La situazione attuale è, a detta del Presidente dell'XI Municipio Andrea Catarci "un fallimento politico dell'Amministrazione che ha portato all'annullamento dei servizi sociali, all'assenza di manutenzione urbana, alla mancanza di idee politiche e di sviluppo" . "Alemanno e la sua giunta - prosegue Catarci- stanno uccidendo la città e vogliono togliere il potere ai Municipi, per questo vogliamo prepararci a riconquistare Roma nel 2013, lanciando soprattutto una sfida in merito all'emergenza sociale e cittadina'. Per tutti i partecipanti all'assemblea e per i cittadini, l'appuntamento è oggi pomeriggio alle ore 17.30 di fronte il Campidoglio, per una manifestazione di protesta.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bilancio, i municipi di centrosinistra alzano la voce

RomaToday è in caricamento