Politica

Assemblea Giovani al centro protesta contro l'ordinanza anti-alcol di Alemanno

"Assemblea Giovani al Centro" protesta contro l'ordinanza anti-alcol di Alemanno distribuendo bicchieri gratuiti di vino

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Sabato sera nella affollata piazza Monserrato, nei pressi di Campo de' Fiori, i ragazzi dell'Assemblea Giovani al Centro hanno manifestato contro l'ordinanza anti-alcol di Alemanno, che vieta di comprare e consumare bevande alcoliche dopo le 23.

L'assemblea riunisce studenti e giovani in generale non obbligatoriamente residenti in centro, ma che lo frequentano e ne avvertono molte situazioni di disagio: la prima uscita pubblica è stata proprio quella di sabato. L'azione è consistita in una distribuzione gratuita di bicchieri di vino, accompagnati da un volantino che spiegava le ragioni del dissenso rispetto alla suddetta ordinanza.


Ecco il testo del volantino-comunicato:

A metà dicembre il sindaco Alemanno ha prorogato per la seconda volta l'ordinanza anti-alcol, che vieterà almeno fino a metà marzo l'acquisto e il consumo di bevande alcoliche dopo le ore 23:00.

 

Ancora una volta la risposta del sindaco a degli (indubbi) problemi alla "movida" è puramente di facciata: reprimere con il proibizionismo vecchio stampo la spontanea vita notturna romana, piuttosto che interrogarsi sul perché questa sfoci spesso in comportamenti violenti o di disturbo della quiete pubblica.

 

In poche parole: colpisce il sintomo e non la causa, ovvero aumenta la repressione ed i controlli senza fare i conti con l'assenza di un'offerta culturale e ricreativa di qualità e a basso costo per i giovani.

 

Nel I municipio tale offerta non esiste: i prezzi della vita notturna sono troppo alti, le iniziative culturali a basso prezzo sono scarsissime (basti pensare al costo del cinema) e mancano centri culturali e di aggregazione che rendano i ragazzi stessi registi, e non solo fruitori, degli eventi culturali.

 

Il centro storico è totalmente svenduto al turismo e al commercio, e non viene più pensato come un bene comune di tutti i cittadini, che anzi vedono ogni giorno il proprio territorio "conquistato" da schiere di tavolini abusivi, sotto la sicura protezione del sindaco Alemanno.

 

Con l'azione di oggi, vogliamo porre l'attenzione su una questione che va ben oltre il semplice consumo di alcol: l'assenza totale di un'offerta culturale e ricreativa a basso costo nel I municipio, l'assenza di un'alternativa serale al locale notturno, l'assenza di spazi gestiti dai giovani, in cui abbinare agli eventi culturali la pratica di una socialità svincolata dalla speculazione e dal profitto.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assemblea Giovani al centro protesta contro l'ordinanza anti-alcol di Alemanno

RomaToday è in caricamento