Venerdì, 30 Luglio 2021
Politica

Vertenza nidi Comune di Roma: lavoratrici in stato di agitazione

Le aderenti al sindacato RdB hanno annunciato il loro dissenso nei confronti dei silenzi del Sindaco Alemanno: “Quando il Sindaco dimostrerà di saper cogliere l’opportunità dell'investimento per il futuro dei nidi pubblici interromperemo le mobilitazioni”

E' sempre più ingarbugliata la situazione dei nidi pubblici del Comune di Roma. Il sindacato RdB prosegue nel suo stato d'agitazione ad oltranza e chiede al Sindaco Alemanno un intervento per sbloccare questa situazione che sembra essere arrivata ad un punto morto.

Caterina Fida, della RdB
Comune di Roma puntualizza: “Le trattative, condotte dall’assessore al Personale Cavallari e dall’assessore alla Scuola Marsilio, risentono di contrasti interni al PdL e si trascinano in modo infruttuoso e inconcludente. Per sbloccare questa situazione le lavoratrici, nel corso di un’assemblea molto partecipata che si è svolta la settimana scorsa, hanno richiesto un intervento diretto del Sindaco, in modo da trovare una soluzione appropriata alle esigenze educative e culturali che la delicatezza di questi servizi richiede”.

I problemi sul tavolo sono sempre gli stessi: riorganizzazione del servizio, revisione del meccanismo delle sostituzioni, con conseguente intervento sui precari degli asili nido e la protesta contro le convenzioni verso gli asili privati.

“RdB si è fatta interprete di questa esigenza”, prosegue Fida, “e ha chiesto un incontro con Alemanno per far presente che è possibile coniugare l’obiettivo di evitare sprechi con un quello di un miglioramento del servizio. Anche perché l’elargizione di denaro pubblico verso le strutture private non è affatto tollerato dalle lavoratrici del settore”.

“Solo quando il Sindaco dimostrerà di saper cogliere l’opportunità di questo vero e proprio investimento per il futuro dei nidi pubblici interromperemo le mobilitazioni e toglieremo lo stato di agitazione”.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vertenza nidi Comune di Roma: lavoratrici in stato di agitazione

RomaToday è in caricamento