Sabato, 18 Settembre 2021
Politica

Asili nido in concessione, l'annuncio di Raggi: "Il servizio verrà garantito"

Con un post su Facebook la sindaca ha rassicurato le circa 600 famiglie che usufruiscono del servizio dei 6 nidi in questione. "Siamo riusciti a sciogliere i nodi e a settembre assicureranno come sempre il servizio"

Via Vivanti: uno dei sette asili nido in concessione

I nidi in concessione apriranno regolarmente a settembre. Lo ha comunicato la sindaca Virginia Raggi su Facebook che ha così rassicurato le quasi 600 famiglie romane che avrebbero dovuto usufruire del servizio di sei strutture di proprietà comunale ma date in concessione ai privati. Il bando di questi asili era scaduto alla fine di giugno e i tempi per riscrivere il bando per l'assegnazione, così come prestabilito dal nuovo codice degli appalti, erano molto stretti. Circa 600 famiglie e 200 lavoratrici sono rimaste quindi con il fiato sospeso per alcun giorni. 

Ora l'annuncio di Virginia Raggi: "Quello dei nidi in concessione è un tema sul quale ho voluto dedicarmi personalmente e fin dalla prima assemblea capitolina, poco prima che pronunciassi il mio discorso di insediamento, ho ricevuto in Campidoglio una delegazione di mamme ed educatrici" ha spiegato su Facebook. "Ho ascoltato le loro richieste, perché era mio dovere ma soprattutto diritto dei bambini che continuassero a svolgere la didattica nella stessa scuola"

"Ebbene" continua Raggi "dopo esserci messi al lavoro siamo riusciti a sciogliere i nodi e a settembre i nidi in concessione assicureranno come sempre il servizio. Questo è un piccolo messaggio a tutte le famiglie romane: finora i partiti, in gran parte dei casi, avevano infatti sempre usato la famiglia come uno spot elettorale, ignorando che ciò che bisogna garantire sono invece i semplici servizi". Poi ha concluso: "Roma c'è e torna a correre dopo anni di immobilismo e di paralisi". 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Asili nido in concessione, l'annuncio di Raggi: "Il servizio verrà garantito"

RomaToday è in caricamento