Gestione aree verdi: è scontro tra Comune e Municipio I

Sulla gestione del verde, Alfonsi attacca il Campidoglio. Replica l'assessora Montanari: "Il verde fino a 20mila metri quadri è di competenza municipale". Secca la smentita dell'ex assessora Estella Marino: "Cara Montanari, non è così"

Nella foto il giardino progettato in via Giulia

Rischia di restare un sogno nel cassetto. Il giardino di via Giulia che la minisindaca Sabrina Alfonsi “ha consegnato simbolicamente alla cittadinanza” attende ora di essere realizzato. Il progetto, frutto di un lavoro partecipato avviato da tre anni, è pronto. Perché possa tradursi in realtà, è necessario l’intervento del Campidoglio. Eppure, in fatto di gestione delle aree verdi,  tra l'amministrazione municipale e quella centrale, non si registrano segnali incoraggianti.

LA RICHIESTA - La polemica tra Municipio e Roma Capitale si sviluppa nel volgere di poche ore. Quelle che separano “l’appello accorato alla Sindaca ed alla Giunta” dalla risposta dell’Assessora Montanari. Al Comune, la presidente del Municipio I si era rivolta perché, sul giardino di via Giulia, “la pratica e' bloccata in Campidoglio anche se i problemi sono tutti risolti”. Da qui la richiesta d’intervento. A margine della presentazione del futuro giardino, la presidente Alfonsi si è lasciata andare ad altre considerazioni. "A distanza di un anno non ci sono risultati, questa manutenzione è carente e solo nell'altro weekend sono crollati nel I Municipio quattro alberi - ha ricordato Alfonsi - il verde è sempre nella stessa situazione e non parliamo dei rifiuti, perchè lì la situazione è anche peggiorata”.

LE CIFRE INESATTE - Le valutazioni della Minisindaca non sono piaciute al Campidoglio. “Dispiace molto quanto dichiarato dalla Presidente Alfonsi. Il verde fino a 20.000 mq è di competenza municipale – ha precisato in un post l’assessora capitolina all'Ambiente Pinuccia Montanari – Il I e II Municipio hanno preso in carico le aree e hanno le risorse per gestirle, più di altri municipi. Noi assicuriamo la nostra piena collaborazione”. In attesa di capire come il Campidoglio intenda muoversi sul progetto di via Giulia, va fatta una precisazione. Se ne incarica l'ex titolare all'Ambiente della Giunta Marino.

IL DECENTRAMENTO DEL VERDE - “Cara Assessora Montanari non è così” premette Estella Marino. Ed in effetti “Fino al 2015 il verde è stato tutto gestito dal Comune di Roma, in particolare dal Dipartimento Ambiente. Nell'ottobre 2015 facemmo la delibera di indirizzi per il decentramento delle aree verdi al di sotto dei 5.000mq”.  Si trattava quindi di una delibera, un atto di indirizzo politico volto a realizzare quel decentramento che, ad oggi, solo in alcuni municipi è stato avviato. E comunque, si parlava della manutenzione di cinquemila metri quadrati. Mezzo campo da calcio. Non certo ventimila, che sono l'equivalente di mezza Villa Borghese.

LA LETTERA DELL'ASSESSORA VINCENZONI e DELLA PRESIDENTE SABRINA ALFONSI

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Lazio zona arancione? Oggi la decisione

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Centro commerciale Maximo di Roma: ecco quali sono i negozi presenti all'interno

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

  • Vigili fanno sesso in auto a Roma, la commedia sexy si tinge di giallo: spunta l'ipotesi della microspia

Torna su
RomaToday è in caricamento