rotate-mobile
Mercoledì, 28 Settembre 2022
Politica

Stadio della Roma, chiesta l'archiviazione per Virginia Raggi

A far scattare l'iscrizione nel registro indagati era stato un esposto dell'architetto Francesco Sanvitto

Una richiesta di archiviazione è stata avanzata dalla Procura di Roma per Virginia Raggi nell'ambito di un filone dell'inchiesta sul nuovo stadio della Roma che vede la sindaca indagata per abuso d'ufficio.

A far scattare l'iscrizione nel registro indagati era stato un esposto dell'architetto Francesco Sanvitto, per conto dell'associazione 'Tavolo della libera urbanistica'.

Su questa vicenda la Procura aveva già chiesto nei mesi scorsi l'archiviazione ma il gip Costantino De Robbio aveva invece disposto nuove indagini, affidate al pm Elena Neri, sollecitando una serie di audizioni tra cui quelle di due consiglieri del IX municipio, Paolo Barros e Paolo Mancuso, entrambi ex M5S. Al termine dell'attività istruttoria la Procura è tornata a chiedere l'archiviazione.

Nell'esposto si faceva riferimento alle procedure per il progetto del nuovo stadio della Roma, e in particolare la scelta di pubblicare il  progetto approvato dalla Regione Lazio nella Conferenza dei Servizi prima di farlo approvare dal Consiglio Comunale.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stadio della Roma, chiesta l'archiviazione per Virginia Raggi

RomaToday è in caricamento