L'Aula approva la prima delibera dell'anno: arriva l'Anagrafe pubblica sui rifiuti

Ogni sei mesi l'amministrazione sarà obbligata a rendere pubblica sul proprio sito la produzione totale di rifiuti e tutte le informazioni relative allo smaltimento

Via libera all'Anagrafe pubblica online relativa alla raccolta, al recupero, allo smaltimento e agli impianti dei rifiuti solidi urbani della Capitale. Il Consiglio comunale ieri ha approvato all'unanimità la delibera che porta la firma dei consiglieri della Lista Civica Marino Riccardo Magi, Luca Giansanti, Svetlana Celli, Rita Paris e Franco Marino. Per arrivare all'approvazione, la discussione in Aula è proseguita a oltranza fino alle 21.30 dopo il ritiro di quasi tutti gli ordini del giorno presentati dal centrodestra. Al momento dell'approvazione in Aula era presente anche il sindaco Marino. La delibera, la numero 73 del 2013, era in Aula dal 14 gennaio. Il primo firmatario, il consigliere radicale Riccardo Magi, per protestare contro la mancata approvazione aveva iniziato lo sciopero della fame.

Con l'approvazione della delibera ogni sei mesi l'amministrazione sarà obbligata a rendere pubblico sul proprio sito la produzione totale e pro capite di rifiuti solidi urbani e le informazioni relative allo smaltimento, alla percentuale di raccolta differenziata raggiunta e l'andamento della stessa nei municipi, tutte le informazioni e i dati sull'impiantistica, discariche comprese, le tariffe aggiornate per tonnellata e anche le situazioni debitorie dell'Ama. I dati saranno accessibili per tutti in modo gratuito.

Soddisfatto il consigliere Riccardo Magi: “Con il voto di oggi il Consiglio comunale ha dotato la Capitale di uno strumento semplice e rivoluzionario, in grado di segnare l'inizio della svolta rispetto alla mancanza di controlli denunciata dalla Commissione bicamerale d’inchiesta sui rifiuti e rispetto a quel 'sistema Cerroni' che, secondo le indagini, ha fatto proprio della falsificazione dei dati e dell’impossibilità di controllo dei cittadini, una prassi ricorrente” ha commentato il consigliere radicale che dopo nove giorni di sciopero della fame ha annunciato che riprenderà a mangiare. “Una vittoria che conferma, ancora una volta, l’efficacia della nonviolenza e del dialogo. Sapevo che non sarebbe stata una conquista semplice da ottenere. Il sistema di opacità nella gestione dei rifiuti da sempre a Roma ha visto la collusione trasversale dei partiti politici” ha scritto Magi ringraziando tutti i consiglieri e il sindaco, presente in aula.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Esprimo soddisfazione e il mio personale ringraziamento all'Assemblea Capitolina che ha permesso all'Amministrazione di dotarsi di uno strumento che garantirà ai cittadini la conoscenza e la diffusione dei dati di tutte le fasi del Ciclo, facendoci così recuperare quel dialogo e quel rapporto di trasparenza e di fiducia che è necessario per poter raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissati” ha affermato l'assessore all'Ambiente di Roma Capitale Estella Marino. Soddisfatto anche il primo cittadino che ha definito la delibera una “novità rivoluzionaria”. Marino ha spiegato come in seguito all'approvazione bisogna lavorare “per l'applicazione della delibera, e i romani avranno finalmente trasparenza su un tema che ci ha preoccupati fin dall'insediamento”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colonna di fumo invade il Raccordo Anulare, chiuso in entrambe le direzioni

  • Elezioni comunali 2021: Federico Lobuono si candida a sindaco di Roma

  • Sciopero Roma: oggi metro, bus e tram a rischio per 24 ore. Gli orari

  • Coronavirus, a Roma 135 nuovi casi: sono 195 in totale nel Lazio. I dati Asl del 23 settembre

  • Coronavirus Roma, presidente dell'ordine dei medici: "Nel Lazio situazione preoccupante"

  • Albero crolla su auto, il padre della ragazza nella vettura: "Criminali, oggi potevo essere al funerale di mia figlia"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento