Domenica, 17 Ottobre 2021
Politica

La giunta approva l'assestamento di bilancio 2014: "Si apre un'altra era"

E' il commento dell'assessore al Bilancio Silvia Scozzese. Aggiunge Improta: "Al via la ricapitalizzazione di Atac, dalla Giunta il trasferimento all'azienda di 18 convogli Caf, per un valore complessivo di 150 milioni di euro"

La giunta capitolina ha approvato nel pomeriggio l'assestamento di bilancio 2014. "Si chiude definitivamente un'era e se ne apre un'altra". A fornire i numeri del provvedimento l'assessore al Bilancio Silvia Scozzese: "Prevede risorse disponibili per 160 milioni di euro. Parte di esse, per circa 83 milioni, serviranno a sbloccare i vincoli del patto di stabilità grazie anche alla recente decisione del Governo di assegnare a Roma ulteriori spazi finanziari, messi a disposizione dalla gestione commissariale, per un importo pari a 150 milioni di euro. Gli altri 80 milioni di euro saranno utilizzati per coprire spese obbligatorie (60 milioni) e per assestare le maggiori esigenze di spesa (20 milioni)".

Un bilancio fatto anche di risparmi "dovuti al lavoro della centrale acquisti e di alcuni dipartimenti e società" che sono stati in grado si seguire meglio di altri le indicazioni di 'spending review' indicate dall'amministrazione capitolina. Per altri dipartimenti invece, spiega Scozzese "è stato necessario intervenire". Per controllare maggiormente la spesa delle società controllate "in giunta è stato condiviso l'indirizzo di vincolare le azioni di ciascuna società partecipata all'autorizzazione preventiva da parte dell'assessorato competente". 

Per la Scozzese irrisolta invece la questione della mancanza di fondi per il Trasporto pubblico locale anche se "grazie al pagamento da parte della Regione Lazio di una parte degli oneri relativi ai costi delle RSA, il comune può in assestamento risparmiare 29 milioni di euro inizialmente iscritti in bilancio".  

L'obiettivo per i bilanci dei prossimi anni è quello di partire da zero o quasi. "In questo modo, si pongono le condizioni per impostare un bilancio 2015-17 senza troppe zavorre del passato e con l'impegno a ridurre drasticamente la pratica dei debiti fuori bilancio, già a partire dal rinnovo di tutti i contratti di servizio". 

Soddisfatto anche il sindaco Marino: "Con l'assestamento del bilancio 2014 approvato dalla Giunta, continua il nostro percorso per mantenere i conti in ordine e non contrarre debiti fuori bilancio. E' un altro passo nella giusta direzione che si affianca al riconoscimento da poco ottenuto dal Ministero dell'Economia e delle Finanze di 150 milioni per l'anno 2014. Questa amministrazione ha avviato un nuovo corso per la città di Roma e per i suoi bilanci: rigore e trasparenza, tagli agli sprechi e uso delle sole risorse che si hanno. Una linea che sta dando i suoi frutti e che speriamo possa presto dare nuovo impulso per il rilancio economico e occupazionale della città".
 
L'assessore alla Mobilità Guido Improta ha invece parlato della ricapitalizzione di Atac contenuto nell'assestamento di bilancio. “Le misure previste nel piano industriale di Atac, insieme a diversi indicatori che segnalano una importante inversione di tendenza e un recupero di efficienza aziendale, hanno indotto Roma Capitale ad accompagnare l’azienda di trasporti capitolina nel percorso di risanamento". In particolare si tratta della "decisione della Giunta di trasferire in proprietà ad Atac 18 convogli Caf, per un valore complessivo di 150 milioni di euro". Non solo: "La Giunta ha anche trovato la copertura a tutte le spese legate al contratto di servizio 2013-2014, mettendo così in sicurezza i conti di Atac con una reale e concreta prospettiva sulla continuità aziendale”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La giunta approva l'assestamento di bilancio 2014: "Si apre un'altra era"

RomaToday è in caricamento