Bilancio 2014, approvato l'assestamento: più soldi per scuole e periferie

La manovra licenziata è comprensiva di delibera più maxi-emendamento, approvato sempre nel pomeriggio di venerdì, per un valore complessivo di poco più di 263 milioni. Coratti: "Importante segnale alla città e ai quartieri dove il disagio è più forte"

L'Assemblea capitolina ha approvato l'assestamento di bilancio 2014 di Roma Capitale. 28 i voti favorevoli, 7 i contrari e 2 gli astenuti, Gianluigi De Palo di Cittadini X Roma e Riccardo Magi, radicale eletto con la Lista civica Marino. La 'manovra' finale, delibera più maxi-emendamento di Giunta, ha un valore complessivo di poco più di 263 milioni. Di questi, circa 222,57 erano contenuti nella delibera mentre altri 40 sono stati inseriti nel maxi-emendamento. Il voto è arrivato con due giorni di anticipo rispetto alla scadenza prevista per legge del 30 novembre, dopo una 'maratonina' di quattro giorni di lavori. 

IL MAXI-EMENDAMENTO - 40.547.436,36 euro è il valore contenuto nel maxi-emendamento all'assestamento di bilancio. Di questi oltre 34 milioni sono di maggiori entrate: 24 di conguaglio del gettito Imu 2013, quasi 5 per l'Irpef, oltre 4 milioni arrivano dall'integrazione del fondo di solidarietà comunale mentre circa 450mila euro da riscossioni effettuate dai Municipi. 5,6 milioni sono invece le minori spese: di cui 750mila euro sui fitti passivi e oltre 4 milioni provenienti dal fondo di riserva, che così si riduce a 8,1 milioni.

FONDO PER LE PERIFERIE - Questi soldi verranno utilizzati per le somme urgenze: oltre 14 milioni per interventi sulle scuole, oneri straordinari (5 milioni), altre maggiori spese (3 milioni). Soprattutto però la destinazione sono le periferie: 5 milioni tondi di investimenti, tra cui oltre 2 milioni per la realizzazione del parco di Tor Sapienza, a cui si aggiungono 13,1 milioni per l'istituzione del fondo speciale, per un totale di oltre 28 milioni di euro. In particolare, per quanto riguarda il fondo speciale per le periferie, 3 milioni saranno destinati alla prevenzione del dissesto idrogeologico, 1,3 milioni al sociale, 1 milione al decoro e 500mila alla sicurezza. E ancora: 1 milione per l'assistenza alloggiativa, 1,5 milioni per la manutenzione del verde, 2,3 milioni per quella delle strade e 2,5 per quella delle scuole. 

ALTRE VOCI - Nel documento approvato dall'Assemblea capitolina sono previsti anche 1,5 milioni al dipartimento Cultura (1 milione per il contratto di servizio di Zetema e 500mila euro per Palaexpo), 400mila euro alla Mobilità per le agevolazioni tariffarie, 150mila euro per l'assistenza alloggiativa eventi metereologici e 100mila euro per il ritorno davanti alle scuole del servizio dei 'Nonni vigili'. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

CORATTI - "Con l'approvazione dell'assestamento di bilancio oggi si lancia un importante segnale alla città e ai quartieri dove il disagio è più forte" commenta il presidente dell'assemblea capitolina, Mirko Coratti. "Il rinascimento di Roma passa dalle periferie e solo attraverso la loro riqualificazione riusciremo ad alzare il livello della qualità della vita della capitale. Il risanamento e la riqualificazione di strade e scuole, gli interventi sul dissesto idrogeologico e maggiori fondi all'assistenza sociale caratterizzano una manovra di contrasto al disagio e avviano una considerevole inversione di tendenza rispetto agli ultimi anni rimettendo al tempo stesso i conti in ordine. Ci avviamo finalmente ad una normalizzazione dell'azione amministrativa che finalmente riesce a programmare interventi anche con le poche risorse a disposizione. Il rispetto dei termini di legge fissati per l'adozione del provvedimento di bilancio e lo svolgimento corretto e ordinato dei lavori di questi giorni sono per me motivo di soddisfazione. Ringrazio per questo tutti i gruppi capitolini che hanno mostrato grande senso di responsabilità rispondendo alle attese dei cittadini". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni comunali 2021: Federico Lobuono si candida a sindaco di Roma

  • Sciopero Roma: oggi metro, bus e tram a rischio per 24 ore. Gli orari

  • Coronavirus Roma, presidente dell'ordine dei medici: "Nel Lazio situazione preoccupante"

  • Albero crolla su auto, il padre della ragazza nella vettura: "Criminali, oggi potevo essere al funerale di mia figlia"

  • Ciclabile Tuscolana, investiti due fratelli. Il padre: "Più che una bike lane è una preferenziale per scooter"

  • Metro B, Castro Pretorio e Policlinico chiudono per la sostituzione della scale mobili

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento