rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
Politica

INTERVISTA | Assessore Righini: "Regione pronta all'acquisto dei terreni del parco dell'Appia antica in vendita"

Sulle aree in vendita nel parco, è stato annunciato un vincolo decisivo. Righini: "Faremo valere nostro diritto di prelazione. Ciampavacallo resterà al suo posto"

La regione Lazio è interessata a rilevare i terreni che la Fondazione Gerini sta mettendo in vendita. Se non tutti e 40 gli ettari, che ricadono all’interno del parco dell’Appia Antica, almeno una parte. È questa l’intenzione che Giancarlo Righini, assessore regionale al bilancio e alle politiche agricole, ha spiegato a RomaToday di voler perseguire.

Assessore, in quei 40 ettari della Fondazione Gerini, ricadono anche le aree su cui svolge la propria attività la Onlus Ciampacavallo. A fine maggio governo e regione avevano promesso d’intervenire in soccorso dell'associazione che temeva lo sfratto. Cos’è stato fatto?

Sono stati compiuti passi significativi che consentiranno alla Onlus ed alle persone che vi operano, di restare all’interno dell’area dove attualmente si trovano. Il ministero della cultura ha infatti deciso di porre un vincolo su 10 ettari del parco dell’Appia Antica. E questo ci consente di esercitare una prelazione su quelle aree, all’interno delle quali si trova anche Ciampacavallo.

C’è un termine entro cui esercitare questo vincolo?

Sì, è di sessanta giorni dalla data di pubblicazione che è prevista proprio in queste ore. Grazie a quell’atto le pubbliche amministrazioni, come la nostra, potranno far valere come proprio diritto la priorità ad acquistare quelle superfici.

Ma quindi non è stato ancora fatto il rogito tra la Fondazione Gerini ed il privato, l’imprenditore Paolo Cetorelli?

A noi non risulta. Sappiamo che c’era l’intenzione di acquistare le aree e probabilmente esiste anche una precedente opzione, un preliminare di vendita tra le due parti. Ma tutto questo è avvenuto prima che venisse apposto il vincolo.

E con quali soldi verrebbero acquistati questi terreni?

Se ne sta occupando la commissione bilancio. Con un’apposita variazione andiamo a postare le risorse necessarie per acquisire tutte le aree che sarà possibile rilevare, in quei dieci ettari vincolati. 

Tra queste possiamo dire che ci sarà Ciampacavallo?

Di sicuro ci sarà Ciampacavallo che quindi, ribadisco, non dovrà spostarsi rispetto all’attuale sede.

Assessore, però nel parco dell’Appia Antica sono in vendita 40 ettari. Dieci sono stati vincolati. Ed i restanti trenta?

I restanti trenta ettari in vendita nel parco dell'Appia Antica è stato stimato che valgano poco meno di 900mila euro. Valuteremo se ci sono in queste superfici delle aree di particolare pregio ed interesse e, qualora vi siano, proveremo ad acquisire ulteriori ettari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

INTERVISTA | Assessore Righini: "Regione pronta all'acquisto dei terreni del parco dell'Appia antica in vendita"

RomaToday è in caricamento