Verde pubblico a rischio, appalto pulizie scaduto da un mese: "A breve nuovo bando"

Dall'assessorato all'Ambiente rassicurano che l'iter procedurale per il nuovo affido è in corso. Ma intanto i parchi, specie in periferia, rischiano l'abbandono

Non bastava il caos rifiuti. All'immondizia che invade le strade di Roma da settimane, si somma il rischio che a cadere nell'oblio sia anche il verde pubblico. Da fine maggio il bando di affidamento per pulizia e manutenzione è scaduto. Si tratta, specificano dall'Assessorato all'Ambiente, della gara per i servizi svolti dalle cooperative sociali, che normalmente affiancano il Servizio Giardini del Comune. E che da un mese non lavorano più. 

Sospese le mansioni alle coop, i giardinieri comunali, circa 200, vanno avanti da soli. Troppo pochi per una città che tra ville storiche e piccoli parchi di quartiere vanta oltre il 60% di verde sul territorio comunale (dati forniti dal Dipartimento nel 2011). La città più verde d'Europa, con cestini strapieni tra un cespuglio e l'altro, prati incolti e erbacce ovunque che fanno somigliare i giardini a giungle impraticabili, e che, specie in periferia, costringono i cittadini a far da sè. 

Comitati di quartieri e libere associazioni di volontari che si occupano da soli e con proprie risorse di rendere vivibile il verde della zona, aggiustando i giochi per i bambini, tagliando rami e arbusti, ripulendo dalla sporcizia. Non è una situazione nuova, e certo non parte da fine maggio. Ma, se già i cittadini lamentavano carenze, il rischio, con la sospensione del lavoro delle cooperative, è che si aggravi il tutto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dall'assessorato però rassicurano che chi di dovere si sta muovendo per un nuovo affido delle mansioni. "Abbiamo già avviato l'iter tecnico per far partire nuovamente il bando". Intanto si procede, con le risorse a disposizione, dando priorità alla tutela di ville storiche e polmoni verdi del centro, con la garanzia che "il Servizio Giardini ha comunque la situazione sotto controllo". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Torvaianica, sparatoria tra i bagnanti sulla spiaggia: ferito un uomo

  • Referendum, come si vota? Cosa succede se vince il sì, cosa succede se vince il no

  • Gioca due euro e ne vince 500mila per comprare una casa

  • Coronavirus, a Roma 141 casi: è il dato più alto da inizio pandemia. Nel Lazio 238 contagi. Il bollettino del 22 settembre

  • Coronavirus, a Roma città 131 nuovi casi. 181 in tutto il Lazio

  • Coronavirus, a Roma città 108 nuovi casi da Covid19. Focolaio in una RSA

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento