Politica

Metro B1: “Apertura entro fine maggio. Ora i collaudi”

L'assessore alla mobilità Aurigemma sulla Metro B1: "Entro fine maggio la B1 dovrebbe essere operativa. Ma ripeto è una data che non dipende da noi"

L'assessore alla Mobilità di Roma Capitale Antonello Aurigemma a margine dell'inaugurazione di un infobox al centro commerciale Porta di Roma torna a parlare della metro B1 e delle tempistiche per il fine lavori.

TEMPISTICHE - “Entro fine maggio la B1 dovrebbe essere operativa. Ma ripeto è una data che non dipende da noi”. Spiega Aurigemma: “I lavori sono terminati con circa 30 giorni di anticipo - ha spiegato - ora c'è la commissione del ministero dei Trasporti che sta effettuando i collaudi. Basti pensare che soltanto le tre stazioni hanno oltre 40 tra scale mobili e ascensori che devono essere collaudati. Non vogliamo mettere fretta alla Commissione - ha concluso Aurigemma - visto che si tratta di controlli importanti che riguardano la sicurezza".

INFOBOX - Uno stand per informare i cittadini ed i residenti della Zona sull'arrivo della metro B1 e soprattutto su come cambierà il trasporto pubblico di superficie una volta che la linea sarà operativa. Ad inaugurarlo questa mattina nel centro commerciale Porta di Roma l'assessore alla Mobilità di Roma Capitale Antonello Aurigemma, il presidente dell'Agenzia per la mobilità di Roma Massimo Tabacchiera e l'amministratore delegato di Atac Carlo Tosti. L'infobox sarà attivo tutti i sabati e le domeniche dalle ore 10 alle ore 19, per tre fine settimana consecutivi; nello stand si distribuirà materiale informativo sulla B1 e verranno date spiegazioni su come cambierà il trasporto pubblico.

"Si tratta di un ennesimo passaggio di partecipazione - ha spiegato Aurigemma - quando apriremo la B1 ci sarà una rivisitazione del trasporto pubblico su gomma e per questo stiamo mettendo in campo una serie di iniziative per informare i cittadini. In questo stand distribuiamo piantine con info sulle linee bus ed accogliamo anche consigli e proposte dai residenti. Alcune di queste sono già state accolte. Il principio della partecipazione penso sia fondamentale". "La novità della B1 - ha commentato Tabacchiera - ci ha imposto di rivedere i collegamenti e le linee bus della zona. Ora dobbiamo occuparci della comunicazione e iniziative di questo genere servono per informare i cittadini sulle novità del trasporto pubblico in arrivo. Anche perché la B1 avrà un impatto molto consistente su questo quadrante della capitale". (Fonte Ansa)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Metro B1: “Apertura entro fine maggio. Ora i collaudi”

RomaToday è in caricamento