Martedì, 21 Settembre 2021
Politica

Verde pubblico, si corre ai ripari aspettando i volontari: "Carabinieri in congedo per la vigilanza"

L'assessore Marino: "Già da stasera riprenderanno le attività di apertura e chiusura in 15 ville e parchi grazie alla convenzione con l'associazione di Carabinieri in congedo Martiri di Nassiriya"

Villa Aldobrandini, immagine d'archivio

Si cercano volontari tra le associazioni di cittadini, perché gli appalti del Servizio Giardini sono fermi nel pantano giudiziario che ha colpito la città. Ma nel frattempo si tenta comunque di garantire il servizio.

"Già da stasera riprenderanno le attività di apertura e chiusura in ville, parchi e giardini storici grazie alla convenzione con l'associazione di Carabinieri in congedo Martiri di Nassiriya, che ha già svolto servizi simili per la pubblica amministrazione". Lo comunica in una nota l’assessore all’Ambiente Estella Marino, ricordando le ricadute di Mafia Capitale anche sui servizi di manutenzione delle aree verdi della città. 

L'SOS--->"CERCASI VOLONTARI PER LA VIGILANZA DEI PARCHI"

"Con l’esaurirsi dei vecchi appalti e la revoca dei nuovi a seguito delle inchieste – spiega l’Assessore – anche il servizio di apertura e chiusura delle ville storiche ha subito delle sospensioni. Da stasera possiamo assicurarlo di nuovo nelle ville di maggiore afflusso e in quelle che proprio in questo periodo hanno registrato un numero maggiore di fenomeni di degrado dovuti alla presenza abusiva e non controllata di persone durante le ore notturne". 

Per il momento si inizia con 15 tra ville e parchi: Villa Albobrandini, Giardino del Quirinale, Giardino di S.Andrea al Quirinale, Parco degli Scipioni, Villa Sciarra, Castel S. Angelo (giardino Mole Adriana), Piazza Vittorio, Giardino di Via Statilia, Giardino del Lago a Villa Borghese, Villa Fiorelli, Parco FAO, Giardino Via Nobili, Giardino Via Trezza, Villa De Sanctis, Parco di Centocelle.

Poi, assicura l'assessore, "proseguiremo con tutte le altre man mano che, nelle prossime settimane, saranno ripristinati i cancelli laddove oggi non siano funzionali. L’obiettivo – conclude -  è quello di assicurare, a breve, il servizio di chiusura e apertura a tutte le ville,  così da garantire più decoro e sicurezza per le aree e per i cittadini". Il tutto "in attesa che si esplichi, secondo le regole e le procedure previste dalla norma, l’Avviso pubblico per la ricerca di associazioni di volontariato". 

Il bando è uscito il 9 giugno (QUI IL LINK), pubblicato dal Dipartimento Tutela Ambiente sul sito del Comune. L'amministrazione ha lanciato l'sos cercando associazioni di volontariato "per lo svolgimento di attività gratuite relative al servizio di supporto alla vigilanza nelle ville, parchi e giardini". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verde pubblico, si corre ai ripari aspettando i volontari: "Carabinieri in congedo per la vigilanza"

RomaToday è in caricamento