Sabato, 24 Luglio 2021
Politica

Rifiuti, è on-line l'anagrafe pubblica: "Cittadini più coinvolti"

Lo comunica l'assessore all'Ambiente Estella Marino che spiega: "Consultabile sul sito del Dipartimento Tutela Ambientale. I dati si riferiscono ai primi sei mesi del 2014"

Dai dati sulla produzione di rifiuti a quelli sulla raccolta differenziata passando per le tariffe di lavorazione e per l'elenco delle società di trattamento. Da oggi è on-line l'anagrafe dei rifiuti, nato dalla delibera 1/2014 con primo firmatario il consigliere radicale Riccardo Magi. Tutti i cittadini potranno consultarlo sulla pagina del  Dipartimento Tutela Ambientale. I dati aggiunti ora si riferiscono ai primi sei mesi del 2014 e verranno aggiornati ogni sei mesi.

DATI DEI PRIMI SEI MESI DEL 2014 - Ad annunciarlo, l'assessore all'Ambiente e Rifiuti di Roma Capitale, Estella Marino, che spiega: “L'anagrafe dei rifiuti verrà aggiornata ogni sei mesi e già da oggi vi sono riportati i dati di competenza di Roma Capitale ed AMA S.p.A., che verranno integrati con i dati relativi ad attività istituzionali e/o competenze di altri enti, sia pubblici che privati. I dati riportati nelle tabelle e nei grafici si riferiscono al 1° semestre 2014 e riportano informazioni sulla produzione totale dei rifiuti, sulla raccolta differenziata, sulla destinazione delle frazioni raccolte in modo differenziato e sulla chiusura della gestione del ciclo”.

RACCOLTA DIFFERENZIATA – Nella nota l'assessore spiega come “per la parte relativa al riciclaggio dei materiali, in virtù dell'adesione di Roma Capitale all'accordo Anci-CONAI, sono i consorzi di filiera garanti dell'effettivo riciclaggio delle frazioni a loro consegnate tramite le piattaforme e dei relativi dati” continua Marino.

TRASPARENZA E COINVOLGIMENTO – Per l'assessore Marino l'anagrafe avrà un effetto positivo sui cittadini: “Informati e consapevoli saranno anche cittadini coinvolti e più responsabili. Per questo, anche grazie alla collaborazione con il consigliere Magi che è primo firmatario della proposta, a questa prima pubblicazione dell'anagrafe dei rifiuti, seguiranno, oltre all'aggiornamento semestrale previsto dalla delibera, anche evoluzioni e approfondimenti che potranno rendere ancora più chiara e trasparente la gestione dei nostri rifiuti agli occhi dei cittadini, interpretando lo spirito della delibera”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti, è on-line l'anagrafe pubblica: "Cittadini più coinvolti"

RomaToday è in caricamento