menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un ufficio anagrafico a Roma (immagine d'archivio)

Un ufficio anagrafico a Roma (immagine d'archivio)

Anagrafe, ritardi e intoppi con il passaggio al database nazionale: "Situazione fuori controllo. Comune intervenga"

La denuncia dei dipendenti del municipio XII. Pd: "Subito tavolo tecnico di confronto". Lega: "Con Raggi vergogna senza fine"

Disallineamenti nella banca dati, difficoltà nella rendicontazione contabile, criticità nelle richieste di cambio di residenza e nuove iscrizioni anagrafiche. Il tutto con ritardi sulla chiusura delle pratiche e la conseguenza che troppi cittadini restano senza le certificazioni richieste. Lo scorso dicembre i dati anagrafici di Roma sono stati migrati nella nuova Anagrafe nazionale della popolazione residente (Anpr). Un passaggio però non indolore. Se infatti l'obiettivo è andare verso semplificazione e sburocratizzazione delle pratiche amministrative, i dipendenti capitolini che lavorano negli uffici municipali stanno lamentando non pochi problemi. 

Il grido d'allarme arriva dal XII municipio ma interessa tutti i parlamentini della Capitale. Durante una seduta di commissione Trasparenza sono emerse una serie di difficoltà legate al nuovo sistema informatico utilizzato. "La pressione sugli uffici è altissima e sempre più difficile da gestire" racconta un dipendente la cui testimonianza è consultabile nel verbale redatto come da prassi al termine della seduta.

I problemi lamentati sono legati al nuovo programma gestionale utilizzato per adattare il sistema informatico ai requisiti della banca dati nazionale. "C'è stata una fase sperimentale di un paio di mesi durante il periodo del lockdown e sono state rilevate una serie di criticità e anomalie tecniche ampiamente segnalate al gestore della piattaforma" spiega ancora l'impiegato dell'ufficio tecnico municipale. Anomalie che, nonostante l'intervento di tecnici, sono state risolte solo in parte. 

Così a un mese dal passaggio ufficiale al database nazionale, "l'intero ufficio anagrafico del municipio si trova a gestire situazioni assolutamente fuori controllo". La criticità maggiore è sui cambi di residenza. Molte procedure sono bloccate, il sistema va spesso in errore di compatibilità con quello nazionale. Tavolta non viene consentita l'iscrizione in anagrafe di cittadini precedentemente cancellati, e restano dubbi sulle procedure per la corretta impostazione delle iscrizioni dei senza fissa dimora. 

"La maggiore preoccupazione è il crescente accumulo di pratiche sospese che cerchiamo di risolvere singolarmente caso per caso - spiega il dipendente - con l'aiuto non sempre puntuale dell'assistenza tecnica e che fatalmente andrà a rallentare e condizionare pesantemente la nostra attività nei prossimi mesi. Inutile descrivere quali saranno le ricadute sui cittadini".

Insomma, l'appello è chiaro: "Chiediamo una presa di coscienza del dipartimento e di tutta l'Amministrazione rispetto alla gravità della situazione". E viene raccolto anche dalle forze di opposizione. A chiedere un tavolo tecnico con cadenza regolare che consenta un confronto con il responsabile della manutenzione del sistema, il presidente della commissione Trasparenza, consigliere Pd, Augusto Rossi. Si unisce alla richiesta il gruppo dem del municipio e contro l'amministrazione Raggi si scaglia il centrodestra. 

"Il blocco totale sui certificati anagrafici e in modo particolare dello storico anagrafico sta creando disagi a cascata su tutte le pratiche gestite da enti previdenziali ed avvocati" dichiarano in una nota Giovanni Picone e Marco Giudici, consiglieri della Lega nel XII municipio. "A questo si aggiunge che a oggi gli Uffici scolastici municipali sono agganciati al vecchio database di residenze, così che per le domande del prossimo anno scolastico potrebbero attribuire punteggi differenti in base alle residenze che porterà quasi sicuramente a migliaia di ricorsi da parte delle famiglie romane. Una vergogna senza fine". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Daniele De Rossi ricoverato allo Spallanzani

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • De Magna e beve

    La vera storia della carbonara: origini e curiosità

  • De Magna e beve

    Carbonara: 7 errori comuni da non fare mai

  • Attualità

    La bufala del vaccino su chiamata a Roma

  • Cultura

    La Roma di Stefania Orlando

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento