rotate-mobile
Politica

Ambulanti, Michetti boccia la Bolkestein e incassa il plauso di De Vito

Piace a Forza Italia la scelta del candidato Sindaco: "Scelta importante che riguarda 12mila famiglie"

Niente Bolkenstein per gli ambulanti. Enrico Michetti lo ha dichiarato a chiare lettere, nel corso di un’intervista a RadioRadio “non esiste che si tolga un posto di lavoro a un ambulante, dalla sera alla mattina, solo perché l'amministratore ha paura di qualche multa dell'Authority”. 

La sindaca contraria alle proroghe

Una posizione netta, quella del candidato di centrodestra, che marca una forte discontinuità con l’attuale amministrazione. Raggi infatti, nonostante lo scorso novembre abbia stabilito di effettuare una proroga di 12 anni alle licenze in scadenza, ha deciso di seguire la propria strada. Puntando ad nuovo bando per il commercio su area pubblica. Una linea che ha finito per scontentare gli operatori ad anche il presidente dell’Aula Giulio Cesare.

Cos'è la Bolkenstein

La pandemia e il sostegno al settore

Proprio da Marcello De Vito, recentemente passato dal Movimento 5 stelle a Forza Italia, sono stati espressi i maggiori apprezzamenti alle dichiarazioni di Michetti. “In questo momento non possiamo non tener conto che c'è stata una pandemia ed è stato chiesto a quelle persone di non lavorare e quelle persone avevano soltanto quel lavoro come mezzo di sostentamento”, aveva spiegato il candidato sindaco ai microfoni di Radio Radio. Dunque niente soluzioni drastiche: in caso di sua elezione si andrebbe avanti con una proroga delle concessioni.

La soddisfazione di Forza Italia

Esprimiamo grande soddisfazione per le parole pronunciate dal candidato sindaco Enrico Michetti che, una volta eletto, non applicherà la Bolkestein ma darà seguito al Decreto Rilancio 34/2020, convertito con L. 77/2020, che prevede l’estensione delle concessioni del commercio su area pubblica fino al 2032” ha commentato Marcello De Vito, in una nota firmata con Maurizio Gasparri, il coordinatore romano di Forza Italia.

La proposta del tavolo

La dichiarazione di Michetti ha trovato dunque la sponda degli azzurri che ne hanno approfittato per esprimere un auspicio. Secondo Gasparri e De Vito è infatti arrivato il momento, per le forze della coalizione di “definire un tavolo di lavoro tra tutte le forze politiche della coalizione” che sia utile a sviluppare una proposta programmatica condivisa, seria e convincente su un tema così importante” che riguarda “ben 12mila famiglie”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ambulanti, Michetti boccia la Bolkestein e incassa il plauso di De Vito

RomaToday è in caricamento