Ama al tavolo con gli albergatori di Roma: nuovo patto anti B&b abusivi e per il decoro del Centro

Tra i temi affrontati le sinergie da attivare per la messa a punto dei servizi di prelievo delle diverse frazioni di rifiuto e la promozione della differenziata negli alberghi

Immagine d'archivio

Ama e Federalberghi Roma, insieme, per un turismo ecosostenibile nella Capitale. La presidente di Ama Luisa Melara ha incontrato il presidente di Federalberghi Roma, Giuseppe Roscioli, e il Direttore Tommaso Tanzilli, condividendo con il vertice dell'organizzazione che aggrega le strutture alberghiere romane la volontà di avviare un inedito percorso di collaborazione. Nel corso dell'incontro, è stato deciso che verrà istituito un tavolo di lavoro tra l'azienda capitolina per la gestione dei servizi di igiene urbana e la federazione delle strutture ricettive turistiche con l'obiettivo di stilare un "patto" per il decoro della città. Lo rende noto Ama in una nota. 

Tra i temi già individuati: le sinergie da attivare per la messa a punto dei servizi di prelievo delle diverse frazioni di rifiuto e la promozione, presso le imprese alberghiere di Roma, del rispetto delle regole della raccolta dei rifiuti differenziata; campagne di sensibilizzazione ambientale ad hoc per i numerosi turisti che soggiornano nella Capitale e per gli albergatori; azioni congiunte per il contrasto del sommerso nel settore turistico-ricettivo, fenomeno che crea non solo un danno economico, anche rispetto alla ripartizione della tariffa dei rifiuti, ma anche un delta non prevedibile nella produzione dei materiali di scarto da raccogliere da parte di Ama e avviare agli impianti di trattamento, con risvolti negativi sull'efficienza dei servizi e il decoro.

"Siamo molto lieti di avviare un percorso condiviso con Federalberghi Roma - sottolinea la Presidente di Ama Luisa Melara - poichè è interesse di questa azienda e di questo Cda ascoltare le esigenze e le proposte delle imprese che ci possono dare una mano a migliorare il decoro della città diffondere la consapevolezza e i principi di responsabilità sociale negli imprenditori del turismo e far rispettare le regole base per la tutela dell'ambiente agli ospiti delle strutture ricettive che visitano Roma. Come annunciato fin dal nostro insediamento, la collaborazione con tutti gli stakeholder è fondamentale per affrontare in modo efficace e vincere la sfida del decoro". 

"Consideriamo il nascere di questa collaborazione con Ama di fondamentale importanza per il futuro turistico della Capitale - ha detto il Presidente di Federalberghi Roma Giuseppe Roscioli -. E' il primo passo di un percorso condiviso che ci auguriamo possa portare turisti e cittadini ad impegnarsi insieme, con costante sostegno delle Istituzioni, per il decoro di Roma. Decisiva sarà la lotta al sommerso, vera piaga della città anche per quanto riguarda il tema dei rifiuti". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve a Roma in settimana? Cosa dicono le previsioni meteo

  • Zona arancione, cosa si può fare e cosa no a Roma e nel Lazio dal 17 gennaio

  • Roma e Lazio in zona arancione: l'annuncio dell'assessore D'Amato

  • Chi è Manolo Gambini il detenuto evaso da Rebibbia dopo aver scavalcato la recinzione

  • Coronavirus, Roma e il Lazio verso la zona arancione: indice Rt e ricoveri oltre la soglia. Cosa cambia

  • Sabato zona gialla a Roma e nel Lazio: il 16 gennaio giornata limbo prima della stretta

Torna su
RomaToday è in caricamento