menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Via Calderon de la Barca, sede Ama

Via Calderon de la Barca, sede Ama

Ama, Bagatti rassicura su bilancio: "Approvazione entro due settimane"

L'amministratore unico in audizione in commissione Trasparenza

"Contiamo entro 15 giorni di disporre del bilancio 2017, di poterlo approvare, dopo averne dato conto al Collegio sindacale, e di sottoporlo al Campidoglio. Conto nell'arco delle prossime due settimane che gli esperti della società Bdo, nominati come advisor, possano sottoporci i numeri e le condizioni che ci consentano di trovare la sintonia per la proposta finale". 

Così l'amministratore unico di Ama, Massimo Bagatti, parlando in commissione capitolina Trasparenza ha fatto il punto della situazione sull'approvazione della proposta di bilancio 2017 di Ama, dopo che a febbraio il Campidoglio ha bocciato quella del precedente Cda per poi revocarlo, per la famosa partita di 18 milioni di euro di crediti verso Ama per vecchi servizi cimiteriali che il Campidoglio però non ha riconosciuto.   

Indiscrezioni parlano per la chiusura di bilancio 2017 di un rosso di 80 milioni e su quello 2018 secondo cui nel 30, ma Bagatti smentisce: "Io non ho ancora visto alcun numero, quelli usciti non provengono dall'azienda perchè le strutture stanno ancora lavorando per definire compiutamente alcune partite, che hanno necessità di essere allargate ad altre cose che sono sopravvenute con modifiche legate ai crediti Tari, piuttosto che ad altre vicende legate all'Agenzia delle entrate". 

A chiedere un'accelerata sull'approvazione del bilancio, il collegio sindacale con una lettera diretta allo stesso Bagatti. Il 29 giugno è il termine ultimo fissato dalla normativa per l'approvazione dei conti aziendali in Assemblea dei soci. E ben prima, oggi venerdì 31 maggio, scade anche la disponibilità delle banche al rinnovo delle linee di credito, impossibile senza i documenti in ordine. 


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento