Martedì, 15 Giugno 2021
Politica

Allarme cocciniglia, approvato il decreto per salvare i pini: ora servono le linee guida dalla Regione

Assessora Enrica Onorati: “Una volta pubblicate le linee guida gli interventi saranno a carico dei comuni”

Il via libera all’utilizzo dell’abamectina è già arrivato. Dal primo maggio, per un periodo di 120 giorni, l’insetticida potrà essere iniettato nei tronchi dei pini colpiti dalla cocciniglia tartaruga.

Il via libera del Governo

Quello che manca, a tre anni dall’insorgenza dei primi casi, sono le linee guida della Regione Lazio. Serviranno ad indicare in maniera chiara e duratura le misure da mettere in campo per salvare le migliaia di alberi minacciati dal parassita giunto da oltre oceano.  Intanto è stato fatto un passo in avanti. Il Ministro delle Politiche Agricole e Forestali ha espresso parere favorevole al decreto che stabilisce gli interventi fitosanitari anti cocciniglia.

Evitare gli abbattimenti

L’approvazione dello schema di decreto consente di recepire “gli emendamenti presentati dal Lazio,  frutto di un lavoro di concerto, scambio e confronto tra il nostro servizio fitosanitario e le associazioni ambientaliste attive in materia sul territorio” ha spiegato l’assessora regionale Enrica Onorati. Il dispositivo che ha ricevuto il via libera dal ministro Stefano Patuanelli, limita i casi di abbattimento dei pini infestati e fissa l’obiettivo di rendere gli interventi meno invasivi possibili.

Interventi meno invasivi

Il trattamento endoterapico prevede la realizzazione di fori alla base del tronco. Servono a iniettare l’abamectina, l’insetticida che uccide la toumeyella parvicornis. A lungo andare però, tanti fori, rischiano di minare la stabilità degli alberi. Da questo punto di vista, il decreto prevede per i trattamenti fitosanitari in endoterapia, di adottare “tecniche in grado di contenere il numero e la dimensione dei fori di iniezione, sempre al fine di evitare stress alle piante” ha spiegato Onorati.

Cosa cambia

Cosa succede adesso? “Una volta firmato dal Ministro Patuanelli, il Decreto sarà pubblicato in Gazzetta Ufficiale e come Regione provvederemo a pubblicare le linee guida di intervento previste per i Comuni, enti locali cui spetta la competenza degli interventi”. A quel punto potranno agire anche oltre l'arco temporale di 120 giorni concesso a partire dallo scorso primo maggio. Ed era quello che, le associazioni preoccupate per la sorta dei pini, stavano chiedendo d'ottenere.


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allarme cocciniglia, approvato il decreto per salvare i pini: ora servono le linee guida dalla Regione

RomaToday è in caricamento