Domenica, 26 Settembre 2021
Politica

Raggi e le consulenze alla Asl, il Csm apre un fascicolo sulle dichiarazioni di Sabella

In relazione alla vicenda degli incarichi ottenuti dalla sindaca dall'Asl di Civitavecchia, il magistrato, ex assessore di Marino, aveva dichiarato che un avviso di garanzia "sarebbe un atto dovuto"

Le dichiarazioni di Alfonso Sabella in merito alle consulenze di Virginia Raggi per la Asl di Civitavecchia, e alle relative autocertificazioni, sono diventate oggetto di un fascicolo presso la Prima Commissione del Csm. Il magistrato ed ex assessore della giunta Marino, nel corso di un'intervista aveva affermato che un avviso di garanzia in merito sarebbe "un atto dovuto".

In realtà un fascicolo per alcune dichiarazioni di Sabella era stato già aperto ad aprile in seguito ad alcune considerazioni espresse dal magistrato sul possibile esito di un procedimento penale su Affittopoli. Ciò che ha portato all'apertura della procedura è la volontà di valutare le dichiarazioni pubbliche di Sabella su processi che riguardano altri magistrati o su situazioni non confermate come nel caso della Raggi. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raggi e le consulenze alla Asl, il Csm apre un fascicolo sulle dichiarazioni di Sabella

RomaToday è in caricamento