rotate-mobile
Mercoledì, 21 Febbraio 2024
Politica

Regionali, D'Amato firma la candidatura: "Mi impegnerò come ho fatto per contrastare il covid"

"Avanti tutta. Con la forza dei risultati", scrive sui social network Alessio D'Amato

Nel giorno in cui i no vax sono tornati a farsi sentire a Roma, Alessio D'Amato, già assessore alla sanità della regione Lazio, ha firmato il suo impegno per ambire alla massima poltrona da Governatore: "Oggi ho ufficialmente sottoscritto la mia candidatura a Presidente della Regione Lazio. Mi impegnerò con la stessa forza e passione che ho messo nel contrasto alla pandemia da Covid-19 al servizio dei nostri cittadini. Avanti tutta. Con la forza dei risultati".

Questo il messaggio sui social network di D'Amato, candidato del Pd alla regione Lazio. Alle elezioni regionali del 12 e 13 febbraio, il candidato dem si presenterà con sei liste politiche e due civiche. L'assessore alla sanità uscente, scelto dalla direzione nazionale e ratificato da quella regionale nonostante più di un malumore, in seguito allo strappo di Giuseppe Conte, ha aperto così in maniera ufficiale la corsa per la successione di Nicola Zingaretti.

Le forze politiche che compongono la coalizione di centro-sinistra sono il Pd, appunto, ma anche Azione/Italia Viva, +Europa, Demos, Psi, Europa Verde, Possibile, Radicali, Articolo 1, Sinistra Civica Ecologista, POP, Repubblicani, Socialdemocratici e Volt. I primi sei daranno vista ad altrettante liste, gli altri confluiranno nelle due civiche - che verranno presentate successivamente - in appoggio al presidente. Mercoledì scorso, D'Amato aveva anche aperto ad una alleanza a sorpresa con il Movimento 5 Stelle:  "Se Donatella Bianchi fosse disposta ad un ticket, sarebbe cosa gradita". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regionali, D'Amato firma la candidatura: "Mi impegnerò come ho fatto per contrastare il covid"

RomaToday è in caricamento