Politica

Alemanno: “I romani non pagano pedaggio, non devo sfondare nulla”

A Uno Mattina il Sindaco a tutto campo su pedaggi, rifiuti, Formula Uno. "Che voto mi do? Un bel sette". Il Pd attacca: "Città allo sbando e lui si autocelebra. Si legga il bando Anas"

E' stato un Alemanno scatenato quello che questa mattina è stato ospite di Uno Mattina su RaiUno. Tanti i temi toccati e su tutti il primo cittadino ha mostrato ottimismo, tanto che alla domanda su che voto si dava ha risposto sicuro: "Penso che un bel sette me lo merito". Una sicurezza e un ottimismo che però non sono affatto piaciute all'opposizione che ha accusato il sindaco si autocelebrarsi mentre la città va allo sbando.

PEDAGGI, "NON DEVO SFONDARE NULLA"
- Sono soprattutto i pedaggi sul Raccordo il terreno di scontro più forte tra Sindaco e opposizione. Alemanno ha detto la sua: "I romani non pagano nessun pedaggio. Quindi io la battaglia l'ho già vinta. Non devo sfondare nulla.". "Abbiamo ottenuto un primo risultato - ha sottolineato il sindaco - adesso dobbiamo ottenere che anche per i pendolari ci sia l'abolizione del pagamento di questo mezzo euro in più, che per chi dovrebbe pagarlo ogni giorno per entrare a Roma è un problema".

PEDAGGI, LA RISPOSTA DEL PD - Il deputato e capogruppo del Pd in commissione Trasporti alla Camera, Michele Meta ha invitato il sindaco "a leggersi il bando dell'Anas pubblicato lo scorso 13 Settembre che prevede i nuovi pedaggi sul Gra e sulla Roma-Fiumicino. Non si può continuare a mentire ai romani sapendo che in realtà sarà inflitto da Tremonti un duro colpo al diritto alla mobilità. Alemanno sa bene - aggiunge Meta - che l'unica strada per cancellare un odioso affronto alla mobilità dei pendolari era quella di votare il nostro emendamento alla Camera che proponeva di abrogare l'articolo della manovra economica che introduce i nuovi pedaggi su 1.300 chilometri di autostrade Anas. Ciò non é avvenuto perché i deputati del Pdl, compatti, hanno preferito il pannicello caldo di un Odg inutile. A questo punto, dopo l'intervento della Provincia di Roma che ha bloccato in un primo momento l'aumento dei pedaggi, la coperta è sempre più corta, visto che l'Anas ha fatto il passo più lungo della gamba individuando già nel bando le autostrade da sottoporre a pedaggio senza aspettare, come prevede la legge, il Dpcm che ancora non è stato emanato".

RIFIUTI, "SERVE NUOVO IMPIANTO - Il Sindaco ha poi parlato dei rifiuti: "Dobbiamo fare in modo che Malagrotta, che è la discarica più grande di Europa, giunga finalmente, dopo decine di anni, alla chiusura. Per chiuderla e non trovarci nella situazione di Napoli, ci vuole un altro impianto. Stiamo cercando di individuare dove collocarlo. Mi auguro che rispetto a questa possibile emergenza ci sia la massima responsabilità di tutti e cioé che non succeda come a Napoli, dove si dice 'qua no, qua no, qua no' e poi il risultato è quello che conosciamo".

FORMULA UNO, "BOLIDI IMMAGINE POTENTISSIMA"
- Non sono mancati i riferimenti al progetto della Formula Uno all'Eur "Vogliamo fare il circuito per il Gran Premio in città, all'Eur, perché sarebbe un'immagine splendida. Quella dei bolidi di Formula 1 che sfrecciano davanti ai grandi monumenti dell'Eur, è un'immagine potentissima che daremmo della città".

CITTA' ALLO SBANDO - "Che la città sia allo sbando sotto ogni punto di vista è chiaro a tutti e lo confermano anche le varie classifiche (l'ultima del Sole24Ore) che analizzano le politiche cittadine. Invece di prendere atto del fallimento della sua azione di governo, registriamo oggi una paradossale autocelebrazione del sindaco Alemanno che addirittura si promuove a pieni voti. Non è così che la pensano i romani e fra due anni e mezzo glielo dimostreranno". Lo dichiara in una nota il coordinatore del Pd Roma, Marco Miccoli.


"Per andare poi nello specifico - aggiunge Miccoli - bisognerebbe far osservare ad Alemanno che, a parte il calo dei reati che si registra in tutta Italia dal 2006 dopo l'indulto, in città gli episodi di violenza e intolleranza aumentano, la città è nettamente più sporca, i romani pagheranno il pedaggio sul GRA, le uniche linee metropolitane che si realizzeranno sono quelle messe in campo dalle Giunte di centrosinistra, mentre non si capisce ancora quale sarà il tracciato della linea D, sulle Olimpiadi aspettiamo da luglio il nome del presidente del comitato e sulla Formula 1 sono ben due anni e mezzo che il Consiglio Comunale attende uno straccio di progetto. Questi sono i fatti. Il resto sono i soliti annunci e le solite chiacchiere di questo sindaco che, purtroppo per Roma, fa solo spot e comparsate".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alemanno: “I romani non pagano pedaggio, non devo sfondare nulla”

RomaToday è in caricamento