rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Politica

Aborto, Cirinnà: "Alemanno non concede patrocinio a Convegno sulla 194"

Mercoledì il convegno sulla 194, Cirinnà: "Dal sindaco solo silenzio, dai suoi uffici non è giunto alcun patrocinio a un convegno nel quale si parla di prevenzione delle gravidanze indesiderate"

Monica Cirinnà, la Presidente della Commissione delle Elette, fa sapere che Alemanno non ha risposto all'invito, rivolto dagli organizzatori, a patrocinare il convegno dal titolo: 'Obiezione di coscienza in Italia. Proposte giuridiche a garanzia della piena applicazione della legge 194 sull'aborto.
Per tutta risposta, quindi, la Commissione delle Elette nella seduta di oggi deciderà di concedere il patrocinio al convegno. Dichiara Cirinnà: “Si tratta di una scelta maturata dopo l'irritante e sgradevole constatazione della mancata concessione del patrocinio da parte del Sindaco e di Roma Capitale."

“L'iniziativa in programma il 22 maggio, in occasione del 34/mo anniversario dell'entrata in vigore della legge194/78 – aggiunge Cirinnà - è organizzata dall'Associazione Italiana per l'Educazione Demografica (Aied) e dall'Associazione Luca Coscioni per la libertà di ricerca scientifica. Gli organizzatori hanno ripetutamente chiesto al sindaco il patrocinio all'evento di Roma Capitale ma ogni sollecitazione è stata ignorata. L'iniziativa avrà luogo peraltro presso la Sala Capitolare della Biblioteca del Senato della Repubblica, un luogo di massimo prestigio istituzionale. Dal sindaco che solo una settimana fa sfilava con la fascia tricolore contro una legge dello stato, è arrivato solo silenzio. Dai suoi uffici solerti in occasione della 'Marcia della Vita' non è giunto alcun patrocinio a un convegno nel quale si parla di prevenzione delle gravidanze indesiderate e quindi di contraccezione, unico vero modo per diminuire le interruzioni di gravidanza".


Cirinnà ricorda che "l'obiettivo del convegno è quello di determinare la corretta applicazione di una norma che legalizzando l'aborto ha prodotto una diminuzione delle interruzioni di gravidanza. Emerge infatti dai dati Ministeriali una diminuzione del numero di aborti pari al 2,7%, rispetto ai 118.579 casi del 2009. Il decremento raggiunge il 50,9% se il confronto avviene coi dati del 1982, anno in cui si è registrato il numero più alto di aborti volontari (234.801 Ivg). Ancora una volta Alemanno dà prova di essere un sindaco di parte". (Fonte Ansa)

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aborto, Cirinnà: "Alemanno non concede patrocinio a Convegno sulla 194"

RomaToday è in caricamento