Delibera zanzara tigre, Anaci: "Da rivedere"

"Roma è una città grandina e se si vuole fare una battaglia vincente gli sforzi dovrebbero essere comuni"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Gli amministratori di condominio saranno i nuovi vigilantes della zanzara tigre, la caccia grossa è iniziata a Roma grazie all'ordinanza n.76 del 28 marzo 2013 per mano della giunta Alemanno. A Roma, è cosa nota da anni, è arrivata la fastidiosa zanzara tigre e anche quest'anno saranno i condomini e di conseguenza i cittadini che dovranno occuparsi in solido d'intraprendere la battaglia contro questo insetto. L'ordinanza recita che le multe saranno salatissime tra i 50,00 ed i 500,00 euro se un amministratore non esegue il compito.

Al riguardo è intervenuta la Presidente di ANACI Roma Rossana De Angelis che ha dichiarato: "Mammamia che impressione" come avrebbe detto il buon Alberto Sordi; come ho visto l'ordinanza non riesco a capire chi l'ha portata alla firma, è evidente che davanti ad una emergenza tutti debbono far la propria parte ma si dovrebbe fare un piano strategico. Roma è una città grandina e se si vuole fare una battaglia vincente gli sforzi dovrebbero essere comuni ovvero le disinfestazioni dovrebbero essere coordinate altrimenti ve lo immagginate che un palazzo fa il trattamento un giorno ed il palazzo vicino dopo una settimana o non la fa per null? Non servirebbe a niente e chi interviene sui giardini o le aree pubbliche? E su quelle abbandonate? Forse lo scrivente dell'ordinanza non conosce bene il problema. Esiste un momento di incubazione, di crescita e di proliferazione. Poi basta girare per Roma e trovate cumoli di terra rimossi e lasciati al loro destino basta andare a vedere la lunga strada, per esempio, che porta a Tor Vergata subito a destra di Via Ciamarra s'incontra un cumolo di terra rimossa per saggi archeologici un bel ricettacolo di uova di zanzare e via di qusto passo. Fatta così è una battaglia inutile, dispendiosa solo per le casse delle famiglie romane e forse si nasconde un povero accenno di campagna elettorale. L'ordinanza va subito ripensata insieme a tutte le forze della città e condivisa. Basta a balzelli inutili e responsabilita' in capo ad amministratori che non possono disporre di capitali senza l'autorizzazione dei condomini proprietari!"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento