Campidoglio, Alemanno sarà capogruppo di Cittadini X Roma: "Farò opposizione seria"

L'ex sindaco oggi sarà in consiglio comunale: "Non credo alle larghe intese in Campidoglio, ma farò la mia parte perché le emergenze sono gravissime"

A venti giorni dalla sconfitta al ballottaggio, Gianni Alemanno torna a parlare. Lo fa a poche dal suo esordio come consigliere d'opposizione. Smentendo quanti lo volevano pronto a rinunciare alla carica in vista delle prossime europee, l'ex sindaco siederà in aula Giulio Cesare. Lo farà però non nei banchi del Pdl, bensì tra quelli di Cittadini x Roma, la lista civica guidata da De Palo. Una notizia che lo allontana sempre più dal Pdl per avvicinarlo a quel progetto della nuova Destra che Giorgia Meloni e Fabio Rampelli stanno da mesi portando avanti con Fratelli d'Italia. E che l'allontanamento dal partito di Silvio Berlusconi sia cosa ormai nei fatti lo confermano le dichiarazioni oggi rese al Corriere della Sera.

NUOVA FORZA ITALIA - L'ex sindaco è contrario alla cosidetta Forza Italia 2.0: "Avrei preferito un unico soggetto del centrodestra, come era il Pdl. Se questo però genera immobilismo politico accetto anche la ricomposizione in più partiti. E, in quel caso, Forza italia non è il mio posto". Alemanno frena su una nuova AN, ma riconosce a Giorgia Meloni un'attività unificatrice: "Il suo ruolo sarà fondamentale, perchè serve una sorta di reset generale, senza rendite di posizioni". E occorre attivare "processi trasparenti e competitivi, con metodi quasi grillini: non serve un altro partito personale, ce ne sono già troppi e non si possono avere atteggiamenti lussuosi, rampanti". Cosa serve oggi? "Sobrietà negli stili, un partito a forte base comunitaria che parli al popolo, con esponenti provenienti dalla vecchia Democrazia cristiana" per allargare la base di consensi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

OPPOSIZIONE IN CAMPIDOGLIO - Sull'opposizione in Campidoglio invece a Omnibus La7 ha spiegato come si muoverà: "Voglio fare un'opposizione seria e costruttiva, non farò un'opposizione ostruzionistica o devastante come in larga parte è stata fatta nei miei confronti". Ad una domanda sulle larghe intese anche in Campidoglio, Alemanno spiega che "non credo proprio siano possibili" ma "cercherò di fare la mia parte perchè le emergenze sono gravissime e bisogna stare vicino ai cittadini". "Marino lo vedrà - continua -, le città sono spremute da emergenze e da tagli di risorse impressionanti, i Comuni hanno fatto le spese di tutti i tagli governativi da Tremonti in poi. Quindi se le emergenze verranno affrontate con senso di responsabilità noi non ci tireremo indietro".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • Paura a Gregorio VII, a fuoco un autobus: esplosioni e colonna di fumo nero sulla zona

  • Coronavirus, Lazio verso il coprifuoco e didattica a distanza parziale per le superiori. In arrivo un'ordinanza con i provvedimenti

  • Sciopero generale il 23 ottobre: a Roma metro e bus a rischio. Orari e fasce di garanzia

  • Coprifuoco a Roma e nel Lazio, ecco l'ordinanza: autocertificazione per spostamenti da mezzanotte alle 5

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento