Politica Centro Storico

Colosseo, Alemanno annuncia: “Tra un anno inizierà un vero restauro”

Durante i festeggiamenti per il Natale di Roma, il Sindaco annuncia: “Fra un anno vorrei dare un segnale annunciando l'iniziodi un vero e autentico restauro. Oggi il monumento verte in condizioni impresentabili”

Neanche il tempo di concludere le celebrazioni del Natale di Roma numero 2762 che il Sindaco Gianni Alemanno già proietta la Capitale al 21 aprile del 2010. Per quella data infatti il primo cittadino ha un sogno: annunciare il restauro del Colosseo.

L'ha confessato ieri nel corso dell'inaugurazione del nuovo centro espositivo-informativo "I Fori di Roma. La storia Le storie". "Fra un anno", ha spiegato il Sindaco, "per il prossimo Natale di Roma, vorrei dare un segnale importante riguardo il Colosseo, annunciando l'inizio di un vero e autentico restauro del monumento più importante del mondo. Oggi verte in condizioni veramente impresentabili sia per quanto riguarda la recinzione, che per la sua fruizione".

Alemanno spiega anche il perchè è convinto che l'anno prossimo possa essere quello buono per annunciare il restauro: “Il Parlamento approverà definitivamente la legge sul federalismo fiscale, all’interno della quale ci sono le norme per i poteri speciali di Roma Capitale.  Con si acquisiscono quei poteri che permetteranno alla città di Roma di essere governata in maniera adeguata”. E tra i poteri speciali che verranno esercitati ci sarà evidentemente quello relativo al restauro del Colosseo.

A far da eco al Sindaco Alemanno c'è anche il sotto segretario ai beni culturali Francesco Giro che ha spiegato che  “è possibile immaginare un risanamento complessivo dell’area. Per il restauro totale si dovrebbero trovare risorse coinvolgendo, per esempio, le fondazioni bancarie sulla base del protocollo firmato lo scorso dicembre”.

Giro nei mesi scorsi aveva sottolineato un problema di forte degrado dell'area dei Fori Imperiali, indicando come uno dei problemi dell'area fosse la presenza eccessiva di cicche di sigarette per le strade. Un mese fa fu nominato Guido Bertolaso fu nominato commissario per le aree archeologiche. Nei giorni scorsi sono circolate voci circa le possibili dimissioni dell'attuale capo della protezione civile a causa degli impegni per l'emergenza Terremoto.

Giro ha tranquillizzato tutti affermando che si “sta lavorando affinché Guido Bertolaso possa conciliare il lavoro immane che sta svolgendo in Abruzzo con l'impegno che ha preso per l'area archeologica centrale di Roma. Propongo che resti e nomini un vice di sua assoluta fiducia all'interno della struttura della Protezione Civile".
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colosseo, Alemanno annuncia: “Tra un anno inizierà un vero restauro”

RomaToday è in caricamento