Mercoledì, 4 Agosto 2021
Politica

Alemanno: "Abbiamo salvato Roma, mi ricandido per il 2013"

Lo ha scritto lo stesso sindaco Alemanno, nella sua rubrica mensile pubblicata su Pocket. "Due anni e mezzo dopo l'elezione, abbiamo salvato Roma. E' mia intenzione ricandidarmi alle comunali del 2013"

Gianni Alemanno, attuale sindaco di Roma, si ricandiderà alle elezioni comunali del 2013. Lo ha scritto lui stesso nella sua rubrica mensile pubblicata sul numero di Dicembre del magazine free press Pocket, diretto da Daniele Quinzi.  "Due anni e mezzo dopo l'elezione abbiamo salvato Roma, ora lo sviluppo. In questi 30 mesi di governo, abbiamo svolto un enorme lavoro per salvare la Capitale dal fallimento e per rilanciare lo sviluppo del suo tessuto economico e imprenditoriale nel mezzo di una crisi generale. E' mia intenzione portare fino in fondo il programma con cui sono stato eletto in Campidoglio e ricandidarmi alle prossime elezioni comunali del 2013".

Alemanno, orgoglioso del lavoro svolto nei primi 2 anni e mezzo a Palazzo Senatorio, ha aggiunto: “Rivendico il risultato di aver risolto l'emergenza finanziaria del Comune grazie al piano di risanamento delle casse capitoline, che ha salvato la città dal default, fronteggiando un indebitamento di 12,2 miliardi.” ha parlato anche della sicurezza e si è detto sicuro di aver reso Roma “una città più sicura”, portando come dimostrazione il calo del 26% dei reati. “Legalità e coesione sociale sono i capisaldi e principi ispiratori della nostra linea politica, che ha aumentato del 25% il capitolo della spesa sociale, passata dai 280 milioni del 2007 ai 350 milioni del 2010, senza dimenticare un sostegno concreto alle famiglie, ricalibrato, per ora in via sperimentale, in funzione di vari parametri. Questo in parallelo all'incremento del 22 per cento dei posti negli asili nido e alla diminuzione del 50 per cento delle liste d'attesa. Roma sta fronteggiando la crisi anche sul versante turistico, con la tenuta dei flussi, tornati ai livelli del 2007, e l'incremento dei visitatori nei musei romani. Ha avuto un'accelerazione anche il Piano nomadi, con la stabilizzazione di 7 campi autorizzati e la chiusura di 320 accampamenti abusivi".

Alemanno ha scritto poi del Piano strategico di sviluppo, ritenendo sia “da portare avanti insieme alla candidatura alle Olimpiadi 2010”. Compiuto il passaggio dal Comune di Roma a Roma Capitale, si aspetta il decreto attuativo che definirà i nuovi poteri del campidoglio, con funzioni amministrative di notevole ampiezza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alemanno: "Abbiamo salvato Roma, mi ricandido per il 2013"

RomaToday è in caricamento