Politica

Alberi, iniziate le potature con l'appalto da 60 milioni. Raggi: "Svolta storica nella gestione del verde"

Partiti i lavori con l'atteso appalto triennale. Il Campidoglio fa sapere che saranno soprattutto interventi di potature

Foto d'archivio

Iniziate le operazioni di manutenzione arborea delle ditte che si sono aggiudicate il maxi appalto da sessanta milioni. Lo stanziamento, annunciato a settembre, è entrato nel vivo ed avrà una durata triennale.

Cosa prevede l'appalto

L’accordo quadro, che divide la città in 8 lotti, prende in carico le albertura presenti nei vari municipi, daglle strade agli alberi. E prevedere interventi anche a VIlla Ada, Villa Borghese, Villa Pamphilj e nella Pineta di Castel Fusano. Le ditte specializzate, ha fatto sapere il Campidoglio, “svolgeranno prevalentemente interventi di potatura, ma si occuperanno anche di sostituzioni, deceppamenti ed eventuali abbattimenti, lavorando contemporaneamente, con l’attivazione di più cantieri, per fornire una risposta capillare alle esigenze del patrimonio arboreo romano”.
 
Le operazioni sono programmate e coordinate dai tecnici dipartimentali che stabiliranno su quali alberi intervenire, il tipo di potatura da effettuare ed eventuali verifiche fitostatiche. In caso di necessità, le imprese appaltatrici saranno operative anche come pronto intervento.

Una lunga attesa

Annunciato alla fine di settembre, all’indomani d’un weekend segnato dal maltempo e dal crollo di numerosi alberi, il maxi appalto ha tardato ad entrare in esecuzione. Ad inizio marzo però il Campidoglio aveva fatto sapere che le ditte avevano firmato i verbali di presa in carico del servizio. A distanza di altre due settimane viene comunicato l’avvio dei primi interventi. Non senza incorrere nelle prime critiche dei residenti preoccupati del fatto che, le potature, stiano avvenendo in primavera. 

Una svolta storica

“E’ una svolta storica. Con questo appalto - ha commentato la Sindaca - voltiamo pagina in modo definitivo, ricorrendo a procedure trasparenti che hanno nella legalità la loro stella polare. Riuscire a fare appalti pluriennali ci mette in sicurezza sulla manutenzione, ora possiamo accelerare anche sul verde verticale come abbiamo fatto sul verde orizzontale, con risultati ben visibili”.
 
Soddisfazione per l’avvio dell’appalto  è stata espressa anche dall’assessora Laura Fiorini. “Si tratta di una cifra record mai dedicata prima alla cura degli alberi cittadini. Inoltre, grazie al sistema misto, Servizio Giardini e appalti, potremo gestire al meglio la ‘foresta urbana’ secondo criteri di ecosostenibilità ossia differenziando gli interventi a seconda delle necessità legate alla collocazione degli alberi, alla loro storia e alla fruizione delle aree verdi in cui si trovano”.

Quando fare le potature

Ma quando è il momento migliore per eseguire le potature? Da un punto di vista normativo, per non interferire con la nidificazione degli animali selvatici, gli interventi  possono essere eseguiti fino alla metà di aprile. Invece “da un punto di vista fitologico - aveva recentemente chiarito l’agronomo Enrico Lazzari a Romatoday -  le potature andrebbero eseguite  prima del risveglio vegetativo”. Ne consegue che, se sui rami sono presenti dei fiori, è già tardi.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alberi, iniziate le potature con l'appalto da 60 milioni. Raggi: "Svolta storica nella gestione del verde"

RomaToday è in caricamento