menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'auto distrutta della portavoce dei Verdi in via Conca d'Oro.

L'auto distrutta della portavoce dei Verdi in via Conca d'Oro.

Alberi caduti, il maxi appalto sulle manutenzioni è ancora fermo: “In 5 anni fatto troppo poco”

Tra le auto distrutte dagli alberi anche quella della portavoce dei Verdi: “La pianta crollata era malata. Serve costanza nelle manutenzioni”

Il bando da sessanta milioni di euro non è ancora operativo. Dai Municipi fanno sapere che non si vedono ancora i benefici dell’operazione per salvaguardare il patrimonio forestale di Roma. Con grande enfasi era stata lanciata a settembre dal Campidoglio. E gli alberi continuano a crollare.

La conta dei danni

Il maltempo che tra il 27 ed il 28 dicembre ha imperversato sulla capitale ha causato il ferimento di due persone ed il danneggiamento di numerosi veicoli, in tutto il quadrante cittadino. Uno di questi si trovava parcheggiato in via Conca d’Oro. “Lunedì mattina (28 dicembre) si è presentata al citofono la Polizia Locale per informarmi che la mia auto, una Peugeot 107, era finita sotto un grosso albero” ha fatto sapere Silvana Meli, portavoce dei Verdi di Roma.

La testimonianza

“L’avevo parcheggiata in via Conca d’Oro, lato Parco delle Valli e devo dire che in tutta quella strada gli alberi non sono mai stati curati, neppure dalle amministrazioni precedenti” ha riconosciuto l’attivista dei Verdi. “L’albero che è crollato era però malato e quindi la responsabilità di quanto avvenuto è di questa amministrazione che ha abbandonato totalmente la cura del verde”.

Il vuoto manutentivo

L’annuncio dell’accordo quadro da sessanta milioni in tre anni, da destinare ai municipi per la manutenzione delle alberature, non è ancora operativo. “Gli alberi malati e pericolanti vanno controllati e laddove necessario sostituiti con nuove piante e va effettuato questo lavoro con sistematicità” ha sottolineato Silvana Meli. L’indice torna quindi ad essere puntato contro l’amministrazione comunale rea di aver lasciato, per oltre un anno e mezzo, la città senza i necessari interventi sulle alberature. Le difficoltà incontrate per approntare una gara europea che si è trascinata per oltre 18 mesi, si sono fatte sentire.

Gli annunci e l'assenza di provvedimenti

“Il cambiamento climatico non è più un'emergenza ma la normalità, ed è compito del Comune agire a partire dall'adozione dei necessari regolamenti per la cura del verde e per la mitigazione climatica – ha fatto notare Guglielmo Calcerano, coportavoce romano dei Verdi “invece continuiamo ad assistere ad annunci che poi non trovano alcun riscontro nella realtà”. Vale per il regolamento sul verde ma anche per il maxi appalto sulle potature.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento