Martedì, 16 Luglio 2024
Politica

Airbnb risarcisce il Comune di Roma di 70mila euro. Si va verso lo stop a nuove aperture in centro 

La cifra arriva a seguito di un esposto del Campidoglio alla Corte dei conti sulla tassa di soggiorno versata dalla multinazionale. Onorato: "Verificheremo se cifra è congrua"

Circa 70mila euro per riparare il danno. È quanto hanno versato i manager di Airbnb nella casse capitoline dopo l'esposto arrivato alla Corte dei Conti. "L'azienda ci ha comunicato ufficialmente che i calcoli erano sbagliati e che ci avrebbe mandato un po' di soldi in più di tassa di soggiorno" ha spiegato l'assessore capitolino al Turismo, Alessandro Onorato. Una delle sue prime battaglie da inizio consiliatura quella avviata per regolarizzare, una volta per tutte, i versamenti dei contributi al Campidoglio da parte del colosso degli affitti on line. 

Perché un esposto alla Corte dei conti

La tassa di soggiorno applicata è sempre stata di 3,5 euro, senza - a detta del Comune - che questa venisse calibrata sulla tipologia di struttura, sul numero di turisti presenti, sulla capacità ricettiva della stessa. Come normalmente avviene per hotel e b&b tradizionali. Da qui la nota ai giudici contabili e la risposta della multinazionale. "Noi vogliamo continuare a collaborare con loro e le altre piattaforme a patto che le regole vengano rispettate" prosegue Onorato. "Può sembrare una cifra piccola (70mila euro, ndr) ma ci manifesta che il nostro dubbio era legittimo. Ora il Dipartimento farà una verifica puntuale della cifra che ci hanno dato. Il nuovo rapporto tra noi dovrà contenere la comunicazione puntuale puntuale numero di turisti e pernottamenti".

"Ipotesi stop Airbnb in centro storico"

Gli interventi però non finiscono qui. "Stiamo ragionando, in accordo anche con la Regione Lazio, sulla possibilità di bloccare nuove autorizzazioni in centro di strutture extra alberghiere" ha annunciato ancora l'assessore. Una quantità di attività concentrate nel cuore della Capitale diventata "ingestibile". Secondo i dati forniti dall'assessorato, solo su Airbnb si trovano a oggi 22mila affitti esclusivamente nel centro storico. "Il turismo a Roma - conclude l'assessore - non deve essere più casuale". 

Turismo a Pasqua, i dati

Intanto, per quanto riguardo proprio gli afflussi di visitatori nella Capitale, le stime per il weekend di Pasqua fanno ben sperare, seppur ancora nettamente inferiori rispetto a quello dello stesso periodo festivo del 2019, in era pre covid: gli arrivi complessivi stimati sono circa 235mila (-36,9% rispetto a Pasqua 2019) mentre le presenze 583mila (-39,5% rispetto al 2019). I dati sono stati forniti da Federalberghi durante l'albergatore day, evento che si svolge ogni anno nell'hotel Parco dei Principi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Airbnb risarcisce il Comune di Roma di 70mila euro. Si va verso lo stop a nuove aperture in centro 
RomaToday è in caricamento