Politica

Autisti aggrediti, sugli autobus di Roma spuntano adesivi antiviolenza

Sui mezzi pubblici di Atac e di Roma Tpl una serie di adesivi per sensibilizzare l'utenza

Troppe aggressioni ai conducenti di Atac e Roma Tpl. Gli autisti non si sentono al sicuro, i sindacati più volte hanno richiesto l'intervento del Prefetto ma, nonostante i tanti episodi di violenza, nulla si è fatto per salvaguardare l'incolumità di chi è alla guida dei mezzi pubblici della Capitale. 

Adesivi antiviolenza sugli autobus

Da oggi, su diversi autobus, nel frattempo sono spuntati una serie di adesivi. "Attenzione! La violenza contro i lavoratori dei trasporti pubblici è un reato", si legge nell'immagine che raffigura anche una persona ammanettata. Sembrerebbe un'iniziativa spontanea proprio degli autisti, non di Atac o di Roma Tpl, per tentare di sensibilizzare l'utenza, le istituzioni e le aziende sperando in atti più concreti. 

La Segreteria Fast/Sul ct/Utl, interpellata a riguardo da RomaToday, "accoglie con favore questa iniziativa spontanea e rende noto che più volte ha proposto all'azienda di adottare provvedimenti deterrenti di questo tipo ma purtroppo senza avere riscontro".

violenza bus-2

Le aggressioni nel 2018

L'ultimo episodio di violenza è avvenuto il 21 febbraio in viale di Torre Maura. Prima ancora quella sul 723 a Laurentina. Prima ancora a Termini, dove un uomo armato di forbici ha minacciato conducente e passanti, poi ancora il pestaggio subito dal conducente del tram 8 colpito con bottigliate e calci da un giovane a piazza Venezia.

In quell'occasione il dipendente Atac riportò la frattura dello zigomo, mentre il giovane violento fu preso e condannato all'obbligo di firma, quotidiano, presso la caserma dei Carabinieri di Tor Pignattara.

violenza bus1-3

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autisti aggrediti, sugli autobus di Roma spuntano adesivi antiviolenza

RomaToday è in caricamento