Politica

Acea, Pellegrino: "Ripristinati diritti Minoranze"

"Erano stati vistosamente violati i diritti delle minoranze nella trattazione della delibera sulla vendita di Acea"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Erano stati vistosamente violati i diritti delle minoranze nella trattazione della delibera sulla vendita di Acea. Il Consiglio di Stato, adesso, accogliendo le nostre istanze, ha ripristinato quegli elementari diritti dei componenti di ogni assemblea democratica che il Comune di Roma aveva invece clamorosamente violato destando scandalo in tutt'Italia e anche oltre confine".

E' il commento dell'avvocato Gianluigi Pellegrino, legale dei consiglieri comunali di opposizione che hanno presentato il ricorso, alla decisione con la quale il Consiglio di Stato ha bloccato fino al 24 luglio la vendita di Acea, sospendendo la decisione contraria emessa ieri dal Tar del Lazio. "A seguito del provvedimento del giudice - ha aggiunto Pellegrino - il consiglio comunale non potrà procedere oggi alla votazione della delibera ma dovrà ripristinare i diritti delle minoranze consentendo il voto sugli ordini del giorno ovvero attendere l'udienza del prossimo 24 luglio".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acea, Pellegrino: "Ripristinati diritti Minoranze"

RomaToday è in caricamento