Sabato, 19 Giugno 2021
Politica

Acea, Nobile: "Alemanno faccia passo indietro"

"Se proprio non riesce, sarà la discussione dei 23mila ordini del giorno a bloccare la vendita di Acea"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Il Consiglio di Stato evidenzia l'operazione illegittima portata avanti dal sindaco e dalla sua maggioranza per accelerare la vendita del 21% delle quote di Acea. In questi mesi l'assemblea capitolina si è trasformato nel luogo della democrazia calpestata, delle regole non rispettate, dell'abuso di potere".

Lo afferma, in una nota, il segretario romano Pdci-Fds Fabio Nobile.

"Ora ci auguriamo che - aggiunge - di fronte a questa decisione, Alemanno la smetta con la storiella della privatizzazione necessaria e faccia finalmente un passo indietro, ritirando la delibera 32. Se proprio non riesce, sarà la discussione dei 23mila ordini del giorno a bloccare la vendita di Acea, nel pieno rispetto della volontà popolare per il quale pochi giorni fa si è espressa anche la Corte Costituzionale".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acea, Nobile: "Alemanno faccia passo indietro"

RomaToday è in caricamento